Quello che il caldo può provocare ai nostri amici a quattro zampe

Ora che è arrivata l’estate, tutto è più bello. Le giornate sono più lunghe ed il tempo sembra volare via. Il problema è che questa stagione, come tutte le cose, ha sia dei lati negativi, che positivi. Ogni persona, o bambino, quando esce deve sempre bere molta acqua, mettere la protezione solare e soprattutto non deve passare molto tempo sotto al sole.


Però, oltre a questo, ci si deve preoccupare anche dei nostri amici a quattro zampe. Anche loro possono avere dei problemi con il caldo. La Royal Society per la prevenzione della crudeltà verso gli animali, sta lanciando un avvertimento per tutte quelle persone che hanno un cane. Infatti il presidente, in un’intervista ha dichiarato: “Comprendiamo quanto sia importante andare a passeggiare con il vostro amico a quattro zampe. Però, bisogna tenere conto che camminare ad elevate temperature può causare gravi ed irreparabili danni. In alcuni casi può portare anche alla morte!” Qualche giorno fa, per esempio è un morto un cucciolo di cinque anni, per un colpo di calore. Il consiglio che manda quest’associazione è che non si deve uscire con il cane, nelle ore in cui le temperature sono più alte. Anche lasciarli in macchina, sotto il sole, può portare a questa complicazione. Quello che possiamo affermare noi, è di portare in giro il vostro cucciolo a quattro zampe, ma dovete passare sempre sotto l’ombra, senza andare veloce. I segnali di pericoli e a cui bisogna stare molto attenti, sono: problemi a respirare, fatica, gengive appiccicose e secche, iperventilazione, movimenti confusi e non coordinati, vomiti, diarrea e crisi epilettiche…

Quello che bisogna fare in questi casi, è mettere il vostro cane sotto l’ombra e chiamare un veterinario.

Mentre aspettate è importante non gettare acqua gelata, ma usare degli asciugamani per rinfrescarli. Bisogna strofinarli fino a quando il loro respiro sembrerà più calmo.

Non vi agitate e cercate di fare quello che vi abbiamo consigliato e tutto andrà per il meglio.

Condividete questo articolo con i vostri amici!