Rem era in lista per l’eutanasia perché era piccolo, cieco e malato

Non tutti i rifugi sono uguali, perché alcuni preferiscono aspettare per l’adozione perfetta, mentre altri, quando sono super affollati pensano che la cosa più utile sia l’eutanasia. Infatti Rem era in attesa di essere ucciso. Poi un volontario quando ha saputo la sua storia, ha deciso di intervenire.


Rem è stato portato a Vet Ranch, in Texas ed aveva poco più di un anno. Era molto piccolo, era appena uscito da un rifugio ed era in lista per essere ucciso. Fortunatamente, un bravo ragazzo è andato li a salvarlo. Inoltre il piccolo, era diventato cieco ed aveva la scabbia. Le sue condizioni erano molto critiche, ma la sua fortuna è stata quella di aver incontrato il dottor Matt. Rem aveva paura di tutti, sia degli animali che degli esseri umani. Il veterinario ha sempre pensato positivo su di lui, infatti credeva che la sua cecità fosse un effetto collaterale dell’avvelenamento da ivermectina o di un overdose di un ingrediente presente nei farmaci antiparassitari. Così, il medico ha curato Rem per la scabbia e per l’avvelenamento e inoltre, gli ha dato anche molto amore ed affetto. In poco tempo le sue condizioni sono migliorate e la sua pelle è tornata normale. Alla fine Matt ha deciso di portarlo a casa sua per finire il recupero. Infatti proprio li il cucciolo ha ripreso l’appetito ed è tornato ad essere a suo agio con gli esseri umani. Proprio come l’altro cane che viveva con lui. Ecco il video della trasformazione di seguito:

Nel giro di due mesi, Rem era diventato come gli altri animalie ha iniziato anche a vedere di nuovo. Matt ha scoperto che il suo carattere è molto dolce e giocherellone con tutti. Non si nasconde più, vuole solo affetto!

Il veterinario insieme ai suoi collaboratori, ora sta cercando una casa per il piccolo a quattro zampe e tutti sono sicuri che arriverà nel giro di poco tempo.

Che storia bellissima, aiutateci a far conoscere al mondo quello che ha fatto il dottore insieme ai suoi volontari!

Condividete!