Roma, agenti di polizia salvano dei cuccioli di cane

Vicino a Roma, proprio nei pressi della loro caserma, alcuni agenti di polizia hanno portato in salvo dei cuccioli di cane

Home > Animali > Roma, agenti di polizia salvano dei cuccioli di cane

Gli agenti di polizia svolgono un lavoro molto importante: sono ogni giorno in strada per aiutare e salvare chi è in difficoltà. Non solo esseri umani, ovviamente. Perché ad aver bisogno di aiuto possono anche essere altre dolci creature. A Settebagni, a Roma, poco distante dalla loro caserma, degli agenti di polizia hanno salvato dei poveri cuccioli di cane.

cuccioli di cane

Alcuni agenti della Polizia di Stato, che lavorano presso il Reparto Prevenzione Crimine, della Caserma di Settebagni, borgata di Roma (zona urbanistica 4M del Municipio Roma III – ex Municipio Roma IV – di Roma Capitale), si sono imbattuti in una scatola di cartone davvero speciale.

polizia

La scatola si trovava poco distante dalla loro caserma. Sopra c’era la scritta “Regalo”. Dentro 5 bellissimi cuccioli i cane, che erano stati lasciati lì da soli, quando invece sarebbe bastato portarli in un rifugio, un canile o contattare un’associazione che difende gli animali anche da situazioni come queste.

Gli agenti hanno portato subito in salvo i cuccioli, dando loro da mangiare e ripulendoli, anche grazie all’aiuto di alcuni cittadini che hanno deciso di unire le loro forze a quelle dei poliziotti per poter salvare i cani. Per fortuna i cucciolotti erano in buone condizioni, ma spaventati.

Settebagni

Quando gli agenti li hanno trovati nella scatola tremavano di paura ed erano tutti sporchi. Non si sa da quanto tempo fossero lì in strada. Vicino c’è uno studio veterinario, quindi forse chi ha deciso di disfarsi di loro almeno ha avuto l’accortezza di lasciarli in una zona frequentata.

Gli agenti di polizia, insieme all’ASL di competenza, hanno già fatto in modo che tre cagnolini fossero portati al canile municipale, dove si trovano tuttora, in attesa di adozione. Mentre altri due sono stati adottati ancor prima di arrivare in canile, da una signora che ha dato una mano ai poliziotti a prendersi cura di loro.