Russia, Maru, la cagnolina che ha percorso 200 chilometri per tornare a casa

In Russia, la cagnolina Maru ha percorso 200 chilometri per tornare a casa; la cucciola era stato riportata in allevamento dai suoi proprietari dopo 5 mesi

Home > Animali > Russia, Maru, la cagnolina che ha percorso 200 chilometri per tornare a casa

Dalla Russia, ci  arriva la storia di Maru, la cagnolina che ha percorso 200 chilometri per tornare a casa. La piccola era stata venduta da un’allevatrice a una persona ma era stata rimandata indietro per motivi di salute della nuova proprietaria dopo solo solo 6 mesi, Maru riuscì a scappare e torno indietro. Ecco come si è conclusa la storia.

Alla Morozova, la proprietaria di un allevamento di Novosibirsk, vendette Maru – nome completo Manora – ad una coppia di Krasnoyarsk quando il cane aveva cinque mesi. Marù, una cucciola di mastiff, fu rispedita in allevamento dopo soli 6 mesi perché la sua nuova proprietaria aveva scoperto di essere allergica ai cani.

maru-cane-russia

L’allevatrice disse di essere felice di accogliere Maru di nuovo e venne organizzato il trasporto. Marù fu messa in un kennel e caricata su un treno della ferrovia Transiberiana, la più lunga al mondo, che avrebbe dovuta riportarla a Novosibirsk. Un inserviente delle ferrovie aveva accettato di prendersi cura dell’animale in viaggio. Dopo circa 200 km di viaggio il treno si fermò in una piccola stazione vicino ad Achinsk e la cucciola riuscì ad aprire la gabbia e scappare. Saltò dal treno e tornò indietro a casa percorrendo circa 200 km attraverso la taiga russa.

Bulmastiff Maru

“La cucciola ha avuto un attacco di panico, era spaventata. Il rumore del treno le faceva paura…” ha detto l’allevatrice. “Non abbandonerei mai i miei cuccioli e quando un cane viene comprato, metto una clausola che obbliga il proprietario ad informarmi se non lo vuole più”.

Bulmastiff Maru

“Ha camminato e corso per due giorni e mezzo. Per fortuna non è stata attaccata da lupi e orsi”.

Quando il funzionario delle ferrovie ha chiamato i suoi ex proprietari per dire loro che Marù era scappata, loro hanno detto di non essere minimamente interessati a cercarla. Hanno contattata anche l’allevatrice che ha chiesto aiuto ad alcune sue amiche per cercarla. Ha distribuito volantini e si è messa a cercarla.

ferrovie

La donna ha detto: “Mi ha fatto arrabbiare. I proprietari non erano affatto preoccupati, hanno detto, beh, il cane è perso, va bene così”.

maru-mastiff

Si presume che la cagnolina abbia seguito la ferrovia fino a Krasnoyarsk.

“I volontari l’hanno trovata in una zona industriale. Era molto stanca. Era zoppa, le sue zampe erano rotte. Aveva ferite sui cuscinetti delle zampe. La sua museruola era rotta”.

Alla-Morozova

I volontari che l’hanno trovata affermano che la cucciola stava piangendo.

“Geograficamente, non aveva alcun punto di riferimento. In città camminava solo nel cortile di casa, non andava mai da nessun’altra parte. Orientarsi nella taiga selvaggia, è un caso straordinario”.

zampa-cane

L’amica di Alla, Alyona Makhova, l’ha portata nell’allevamento di Novosibirsk, dove Maru si è ricongiunta con sua madre e suo padre.

maru-genitori

Ora sta seguendo un trattamento per riprendersi dal suo calvario. Probabilmente rimarrà nell’allevamento ma è troppo presto per dirlo.