Salvata da una grave dipendenza ora Nesha cerca una casa

Home > Animali > Salvata da una grave dipendenza ora Nesha cerca una casa

Nell’estate del 2016, un video di un cane era diventato virale facendo scalpore tra gli amanti degli animali. Riuscito a prendere spazio nei social media del lontano Afghanistan, aveva raggiunto un numero altissimo di visualizzazioni: la povera creatura strofinava la sua testa in modo disperato contro un muro, proprio come farebbe una persona drogata in astinenza.

In Afghanistan è risaputo che l’oppio viene coltivato in grande misura: per le strade si trovano spesso senzatetto assuefatti da questa sostanza, sdraiati dietro i bidoni dell’immondizia e lo stesso avviene per i cani senza una casa.



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

È stato grazie proprio ad un gruppo di senzatetto che questa cagnolina di nome Nesha, che nella loro lingua significa “intossicazione”, è riuscita a trovare una casa.

Uno dei drogati che viveva sotto il ponte di Pul-e-Sokhta, noto per essere un rifugio di tossici, una sera aveva deciso di prenderla con sé, finendo per ridurre la povera Nesha nel suo stesso stato.

La cagnolina aveva infatti sviluppato una tossicodipendenza senza però capire cosa stesse succedendo.

Un canale televisivo locale, attirato dal video, si era dunque interessato alla vicenda, propinando il video durante una diretta di una trasmissione. Fortunatamente, intervenne anche un veterinario, il dott. Mujtaba, il quale capì subito la grave condizione di Nesha.

Per lo staff del rifugio dove la cagnolina venne portata, era una novità totale: non era mai capitato nulla del genere ma da quel momento fu chiaro che c’erano anche molti altri cani che erano diventati dipendenti da varie sostanze stupefacenti come l’eroina.

Il veterinario raccontò che in prima battuta il proprietario di Nesha non voleva cederla, dichiarando che si sarebbe ammalata se non avesse preso tre dosi di droga al giorno ma pochi giorni dopo, curando le abitudini dell’uomo, lo staff riuscì a prendere la cagnolina mentre lui era assente.

Le sue condizioni non erano belle ma con molta calma guarì da tutte le infezioni e le paure che aveva: ora sta cercando una casa!