Sardegna, bambino salva una tartaruga incastrata nella plastica

E' successo in Sardegna. Questo bambino si chiama Gabriele e forse dovreste sapere ciò che ha fatto!

Home > Animali > Sardegna, bambino salva una tartaruga incastrata nella plastica

La vicenda si è verificata su una spiaggia a Villaputzu, un comune italiano in provincia del Sud Sardegna. Un bambino di nome Gabriele, mentre stava passeggiando sulla spiaggia, con i suoi genitori, ha notato una povera tartaruga rimasta incastrata in un imballaggio di plastica. Il povero animale non riusciva a nuotare.

Il piccolo, molto preoccupato, ha fatto notare la cosa alla sua mamma e al suo papà, che a loro volta, hanno chiamato subito i 1515, il numero gratuito per le emergenze ambientali.

I ragazzi del corpo forestale, hanno raggiunto la famiglia, per verificare la situazione. Hanno liberato la povera tartaruga dalla plastica, ma in quel momento si sono resi conto che qualcosa non andava. L’animale era ferito, aveva un amo nella bocca.

Cosi la squadra del corpo forestale, ha allertato la “Rete regionale di conservazione della fauna marina”.

La tartaruga è stata presa in carico da alcuni esperti e ricoverata nella clinica Due Mari. Qui, i veterinari hanno provveduto, attraverso un intervento, a rimuove l’amo nella sua piccola bocca.

Tra qualche giorno la tartaruga sarà trasferita al Sinis, un centro di recupero per animali, dove sarà costantemente monitorata. Gli esperti vogliono assicurarsi che riesca a muoversi bene e vogliono controllare, se continuerà ad espellere residui di plastica, probabilmente ingeriti.

Quando sarà considerata pronta e perfettamente in salute, la tartaruga sarà rimessa in mare, dagli uomini del corpo forestale. Quest’ultimi hanno deciso di chiamare la tartaruga Gabriele, in onore del suo piccolo salvatore e quando arriverà il momento, inviteranno la famiglia del bambino, che potrà assistere alla liberazione dell’animale.

Se non fosse stato per Gabriele, chissà quale sarebbe stato il destino della povera tartaruga.

Una cosa da dire c’è… è quasi morta per colpa nostra! Cosa ci faceva della plastica in mare? E chissà da quanto tempo c’era! La plastica è un materiale che non è biodegradabile. Sapete quanti animali muoiono ogni anno, per colpa nostra, che la gettiamo per le strade e nelle acque?

Impariamo a conservare ciò che la natura ci ha donato! Impariamo ad essere civili!

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI