Scendono a Bologna da un volo proveniente da Mosca e vengono fermate

Il loro era un camminare disinvolto, certo non dovevano attirare l’attenzione di nessuno, il loro segreto andava protetto. Due donne proveniente con un volo da Mosca sono atterrate all’aeroporto di Bologna, in mano avevano due piccolissimi trasportini per animali. Le signore probabilmente hanno sottovalutato le



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

forze dell’ordine emiliane, da sempre attivissime per la tutela degli animali, possiamo affermare, tra le migliori d’Italia. Gli agenti si sono avvicinati invitando le donne a seguirli per poi accedere al contenuto dei trasportini e relativo controllo dei documenti. L’imbarazzo era chiaro, le donne nascondevano qualcosa, una volta aperti i “pacchetti” la sorpresa. Sette cagnolini, taglia piccolissima, quattro chihuahua in uno e tre volpini nell’altro. I pregiatissimi cani erano destinati ad allevamenti italiani, il loro futuro sarebbe stato produrre cuccioli allo sfinimento per venderli alle persone che necessitano di un cane di razza da esibire. I cani erano stipati e sofferenti, la polizia li ha liberati negli uffici dell’aeroporto in attesa del recupero. Acqua e libertà ai piccolini, qualche carezza da questi bellissimi agenti in divisa e una bella denuncia per maltrattamento e introduzione illegale, in quanto alcuni privi di documenti. Questi cagnolini troveranno una famiglia, non verranno sfruttati per anni in gabbie schifose per partorire allattare e far guadagnare umani, non uomini, umani. Continueremo la nostra lotto all’acquisto di cani e gatti di razza, andiamo in una strada a senso unico, L’AMORE NON SI COMPRA, SI ADOTTA NEI CANILI. Finché ci sarà richiesta continueranno ad essere oggetti, quando comprate un cane dovete sapere che state alimentando solo la sofferenza. Grazie alla polizia di Bologna, grazie del sorriso e delle carezze ai piccolini…

quei musetti innocenti, inconsapevoli della fortuna che hanno avuto

non hanno resistito neanche loro, il fascino canino colpisce sempre

Queste donne non pagheranno sicuro una giusta pena, i nostri tribunali ancora non hanno dato esempio di rispetto per le leggi contro il maltrattamento. Molte assoluzioni, archiviazioni, forse ancora poca sensibilità

Buona vita puffetti simpatici, chissà se in questi agenti non si nasconda proprio una famiglia per qualcuno di loro?