Si finge morta sul versante della montagna. Il motivo? Per salvare Bear

Amanda Guarascio e il suo fidanzato Dylan hanno compiuto un gesto bellissimo salvando la vita ad un cane abbandonato che lentamente stava morendo di fame nei pressi del Mount Rainier. Il cane, di nome Baby Bear, aveva molta paura delle persone, perciò la coppia dovette pensare qualcosa di insolito per provare a prenderlo.

Una notte, Amanda ricevette la notizia di questo cane pelle e ossa che non si faceva avvicinare in un parco ad Evans Creek, vicino a Carbonado, su una strada sassosa che andava sulla cima del monte. Così si mise in moto con Dylan e incredibilmente riuscì a vedere il cane proprio nel punto in cui le era stato detto! Non riuscendo ad avvicinare la povera creatura con del cibo, decisero di tornare in città per fare uno spuntino, tornando poi sul posto per qualche ora: Bear ancora non si fidava, ma si limitava a prendere qualche boccone dalla mano. Il giorno dopo si fecero trovare più preparati: arrivarono sul posto con della mortadella, che lanciavano ogni tanto al cagnolino, finché alla ragazza venne l’idea di accovacciarsi a terra per vedere se il cane si avvicinava… inizialmente ringhiava un pochino, ma poi effettivamente si avvicinò, mentre Amanda si muoveva piano verso di lui strisciando a terra. Purtroppo un camion che passava in quel momento spaventò il cane, ma Amanda non si perse d’animo: tornò il giorno dopo e, dopo una manciata di ore passate a coccolarlo e a confortarlo, riuscì finalmente a mettergli il guinzaglio al collo. Bear però decise di smettere di collaborare, così Amanda dovette trasportarlo di peso fino al furgone, e la stessa cosa una volta giunti in città, dal furgone fino al veterinario… 25 chili di felicità! Non si sa ancora se si sia perso dalla sua famiglia o se sia stato abbandonato: l’importante è che ora stia bene!

ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Bear aveva bisogno di aiuto

Ma aveva troppa paura.

Amanda ha saputo avvicinarsi a lui…

in punta di piedi…

e guadagnarsi la sua fiducia.

Salvandolo

e regalandogli un’altra possibilità…