Simon e Sammie, due amici inseparabili

Home > Animali > Simon e Sammie, due amici inseparabili

Questa storia a noi ci ha colpiti dritto al cuore e abbiamo deciso di raccontarvela. I protagonisti sono Simon e Sammie, due cagnolini che dalla vita hanno avuto solo il peggio. Siamo nel South Carolina, in una clinica veterinaria. I due piccoli non si conoscevano prima di incontrarsi in quella clinica ma quello che è successo la prima volta che Sammie e Simon si sono incontrati è stato davvero commovente.

Simon è un cucciolo di un anno, un border collie mentre Sammie ha solo 4 mesi. Simon è reduce da un’esperienza traumatica per colpa del suo ex proprietario mentre Sammie, ha vissuto 4 mesi di inferno: praticamente è stato maltrattato dalla nascita. Il suo aguzzino, alla fine, ha deciso di finirlo in modo atroce: trascinandolo con la macchina, verniciandolo con una bombola e sparandogli un colpo. Fortunatamente il piccolo si è salvato ed è stato portato in clinica. La ha incontrato Simon e tra loro si è creato subito uno strano legame. Mentre Sammie, il piccolino, era ancora sul tavolo operatorio, Sammie si è avvicinato a lui e gli ha messo una zampa vicina… Stava cercando di incoraggiarlo, di dargli la forza per continuare. Una vittima della malvagità umana cercava di dare forza a un’altra vittima della malvagità umana. Un legame forte tra le loro anime pure si è creato in quel momento. Il veterinario non ha potuto non immortalare quel momento scattando una foto. Jackie O’Sullivan, il co-fondatore dell’associazione Rescue Dogs Rock NYC ha dichiarato commosso “La compassione e la comprensione tra gli animali va oltre la mia cognizione”. Jackie è la persona che si occupa dei due cani e che ha deciso di raccontare la loro storia al mondo intero. Sammie rischiava di perdere la gamba dove gli hanno sparato con un fucile calibro 22 ma sappiamo che in Simon ha trovato un amico.

Dopo l’operazione i due cani hanno seguito un periodo di terapie insieme.

Quando la loro salute lo ha permesso, entrambi sono stati adottati.

Le loro famiglie li portano spesso ad incontrarsi…

E loro sono molto felici…