Skippy, una mamma coraggio

È istintivo che i genitori facciano tutto il necessario per proteggere i propri figli. Questa vale per la maggior parte degli animali. Carra Mathewson è un agente dei servizi zootecnici della contea di Riverside. Qualche giorno fa ha risposto a una chiamata in cui veniva segnalato un gatto randagio in  difficoltà.

Il gatto, che in seguito hanno chiamato Skippy, aveva un barattolo di burro di arachidi bloccato sulla testa. Con l’aiuto di una pinza, Mathewson rimosse il barattolo di burro di arachidi che bloccava la testa del povero animale. Ma una cosa non era molto chiara… Il gatto, volendo, si sarebbe potuto liberare da solo. Il baratolo non era proprio incastrato. Perché non l’aveva fatto? Ma non era finita lì: Skippy aveva altri problemi che dovevano essere affrontati. Mathewson la portò di corsa al Campus degli animali della Valle di San Jacinto per un trattamento immediato. Il gatto malato era coperto di vermi, un segno sicuro che il suo corpo stava collassando. Miracolosamente però, il veterinario scoprì che Skippy era una gatta ed era incinta. Era come se sapesse che doveva avvicinarsi il più possibile a un umano. Skippy sapeva che era l’unico modo per ricevere aiuto per i suoi bambini non nati. Era come se avesse intuito che infilare la testa in quel barattolo di burro di arachidi avrebbe attirato l’attenzione su di lei. E così i volontari hanno avuto risposte alle loro domande: lei sapeva di essere in fin di vita e si è sacrificata per i suoi cuccioli non nati. Non ha provato a togliersi da sola il barattolo, sperando di essere notata e soccorsa da qualcuno. E ci è riuscita! Se non fosse stato rimosso in tempo, però, Skippy sarebbe morta insieme ai suoi gattini non ancora nati. Appena si è sentita protetta, Skippy ha dato alla luce, in sicurezza, quattro gattini sani.

ACQUISTA TAPPETINO FRESCO


Purtroppo, lei era troppo debole e il suo corpo era troppo consumato dalla malattia per essere salvato.

Questa mamma coraggio sarà sempre ricordato per come si è sacrificata per i suoi bambini.

Ha dimostrato che gli animali fanno qualsiasi cosa per i loro figli.

I suoi cuccioli stanno bene. Sono stati affidati a vari volontari che li nutrono artificialmente per assicurarsi che crescano forti e in salute.

Saranno quindi pronti per l’adozione e siamo sicuri che troveranno case per sempre, grazie alla madre che ha fatto ciò che doveva per loro.