Spank e Salvatore, una storia tutta italiana

Home > Animali > Spank e Salvatore, una storia tutta italiana

“Io il mio Spank non lo lascio, succeda quel che succeda io non abbandonerò il mio più caro amico” Pieno di orgoglio e di belle parole per il suo amico a quattro zampe, Salvatore ammette pubblicamente che preferisce dormire in auto con il suo Spank piuttosto che separarsi da lui. Infatti, lo vediamo stringere il suo cagnolino per scaldarlo..

Il musetto vicino a lui, un giacchino per coperta, certo il cane sta al calduccio con il suo papà, su questo nulla da dire, a Spank quell’auto sembrerà una reggia. Salvatore è un signore onesto e lavoratore, non chiede soldi, chiede un alloggio nella sua Lucca o dintorni, un alloggio dove gli sia permesso di portare Spank perché lui il cane non lo lascia! Ha bisogno di qualcosa di piccolo, così da essere anche modesto il compenso mensile, non può permettersi più di 250 euro al mese, ha un lavoro part time ma si offre anche come guardiano o manutenzioni per compensare l’affitto. In un momento dove tutti chiedono di dare via il proprio cane perché senza lavoro, perché si separano, perché cambiano casa, Salvatore è un esempio di lealtà verso quel piccolo cagnolino che gli ha tenuto compagnia in questi anni, che l’ha aspettato a casa tutte le sere, che l’ha consolato nei momenti tristi e che è riuscito a strappare i più difficili dei sorrisi. Salvatore ha bisogno di brave persone, il suo contatto, tel 3402175329, facciamo vedere quanto si può essere solidali se solo si vuole, chiede una casa per due, non chiede sodi, questo è da apprezzare, un piccolo locale, la compagnia ce l’ha, anche la migliore!

Un amico è per sempre e lui lo sa..

Condividiamo ragazzi affinchè arrivi al cuore giusto..

Una dolcezza unica…