Spettacolare scoperta nei ghiacci canadesi: un cucciolo di lupo e un caribù

La scoperta di 2 animali così ben conservati ha fatto scalpore in tutto il mondo. Ecco perché.

La regione del Klondike in Canada è famosa per il suo oro ma da adesso in poi sarà conosciuta per qualcos’altro di altrettanto prezioso. Nel 2016 altri straordinari tesori antichi sono stati dissotterrati dopo lo scioglimento del permafrost. Si tratta di 2 mammiferi mummificati durante l’era glaciale: un cucciolo di lupo e un caribù.



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!
Entrambi sono stati scoperti dai minatori d’oro nel 2016 ma la straordinaria scoperta è stata mostrata al mondo intero giovedì, durante una cerimonia a Dawson, nel territorio dello Yukon. Questo è solo un assaggio di quando i calanchi del Canada erano una rigogliosa foresta di dinosauri che si affacciava sul mare. Ma cosa hanno di così straordinario queste mummie? È estremamente raro che pellicce, pelle e tessuti muscolari siano conservati così bene nel tempo: in questo caso tutti e tre sono presenti su questi 2 esemplari, che la datazione al radiocarbonio colloca oltre 50.000 anni fa. Il cucciolo di lupo è conservato nella sua interezza, inclusi dettagli eccezionali su testa, coda, zampe, pelle e peli. Il piccolo di caribù è parzialmente conservato, con la testa, il busto e due arti anteriori intatti. “A nostra conoscenza, questo è l’unico lupo glaciale mummificato mai trovato nel mondo”, ha detto Grant Zazula, un paleontologo locale che lavora con il governo Yukon, che ha anche sottolineato il sostegno che i ricercatori hanno avuto dai minatori d’oro locali e della comunità mineraria. Julie Meachen, una morfologa specializzata in specie carnivore che lavora con i mammiferi dell’era glaciale all’Università di Des Moines e che presto farà ricerche sul cucciolo di lupo, ha dichiarato: “Quando Grant mi ha mandato le foto e mi ha chiesto di partecipare, ero davvero molto entusiasta. Ero quasi fuori di me.”

“Vogliamo fare un test del DNA antico per vedere con chi è collegato e guardare il suo microbioma per vedere se ci sono ancora batteri intestinali”.

Altri ricercatori di tutto il mondo hanno reagito con lo stesso entusiasmo alla scoperta di questo antico predatore e della sua preda, che sono abbastanza ben conservati per consentire indagini future su fattori quali la causa di morte, dieta, salute, età e genetica.

Si ritiene che il lupo e il caribù abitassero un paesaggio di tundra secca accanto ad altri animali come i mammut lanosi.

La conservazione della pelle e della pelliccia suggerisce che vivevano in un periodo freddo, ha detto Jan Zalasiewicz, un paleobiologo dell’Università di Leicester.