Strani cuccioli da salvare

Salvano dei cuccioli da un tombino

Era una giornata ordinaria per i pompieri del distretto di Colorado Springs. Come sempre, la squadra al completo si stava preparando per le chiamate di emergenza. Nessuno immaginava che una sola telefonata avrebbe reso quella giornata diversa e da ricordare. Dopo anni di servizio, ognuno poteva raccontare di attimi che gli avevano cambiato la vita ma nessuno avrebbe immaginato che quella giornata sarebbe stata tale.

Tutti svolgevano i loro compiti come ogni singolo giorno, ma non si aspettavano che il risultato sarebbe stato di quel genere…

Il dipartimento di Colorado Springs era in servizio come sempre quel giorno di marzo. Stavano parlando dell’ultimo salvataggio e di quale operazione li avrebbe aspettati quel giorno, quando all’improvviso è suonata la sirena e le domande hanno subito trovato risposta.

Una donna aveva chiamato i pompieri chiedendo aiuto per salvare un animale che, a sua detta, era in trappola. Non conoscendo la gravità della situazione, la squadra decise di agire in fretta e arrivare sulla scena in breve tempo.

 

La signora non diede troppe informazioni. Presero comunque misure precauzionali mentre si dirigevano sul posto. La regola numero uno di un pompiere è assicurarsi di non essere a propria volta in pericolo per poter salvare le altre vite. Avevano già salvato molti animali che avevano inalato fumo, erano feriti o avevano bruciature, ed erano certi che avrebbero fatto di tutto anche questa volta, sebbene non avessero ancora idea della razza dell’animale.

Arrivata sul posto, la squadra è scesa subito dal camion e corsa al tombino. A quanto pareva, l’animale vi era rimasto intrappolato dentro. Aperto il tombino e scoperta la zona, iniziarono a sentire dei suoni e si convinsero di aver ragione: stavano per salvare dei cuccioli! Tuttavia, essendo molto buio, non erano ancora in grado di capire di quale animale si trattasse.

Qualcosa nella loro testa li convince che si tratta di cuccioli, così iniziarono a guardarsi attorno per cercare anche la mamma.Se la madre li avesse lasciati lì per andare a cercare da mangiare?Venne steso uno straccio e gli uomini indossarono dei guanti per non togliere l’odore dai piccoli, in caso la madre li cercasse. Quando riuscirono a estrarre il primo, tutti rimasero a bocca aperta. Erano labrador? Mai pensiero più sbagliato.

 

Li portarono dal veterinario di servizio e l’uomo immediatamente li fece rimettere nel tombino. Erano valpacchiotti, la mamma li aveva sicuramente nascosti. I ragazzi fecero il turno di notte per vegliare il tombino e…a notte inoltrata…eccola..

 

Trooper, il cagnolino trovato tra le macerie di Berry Creek

La storia di Yukon, viveva da randagio ed stava per perdere la vita

Cane dal dentista non rivolge lo sguardo alla proprietaria

La storia dell'abbandono del povero Ray

10 modi in cui il nostro cane ci dice che ci ama

I tre cani spariti e finiti in canile

Proprietario filma il suo cane a casa da solo e poi pubblica il video