Strappa via i sedili del suo aereo e li sostituisce con qualcosa di meraviglioso

Home > Animali > Strappa via i sedili del suo aereo e li sostituisce con qualcosa di meraviglioso

Paul Steklenski di quaranta cinque anni, è un veterano dell’esercito. Guidava carri armati, fino a quando nel 2013, ha scoperto la sua passione per gli aerei ed è diventato un pilota. Ma il suo sogno, oltre a questo, era anche un altro, cioè quello di aiutare tutti gli animali in difficoltà.

Condivide la sua vita, insieme ad un cucciolo salvato dalla strada, Django e con un pitone palla, Pip. Per quest’uomo non ci sono parole per descrivere il suo lavoro. E’ meraviglioso! Dopo aver preso la licenza per volare, era molto indeciso su quello che voleva fare. Molti uomini amano volare per ristoranti o in posti carini. Ma lui no, Paul voleva unire le sue due passioni: animali e aerei. Per questo nel 2015 ha fondato la Flyng For Animal Rescue. Ha comprato un aereo a sue spese, pagandolo settantamila dollari. Ha tolto i sedili che erano dietro e li ha sostituiti con delle casse per metterci dentro i suoi amici a quattro zampe. Una volta al mese, invece, si prende un giorno libero per andare a prendere i cani che sono nei rifugi in North Carolina, perché lì se non vengono adottati entro qualche mese, vengono soppressi per evitare il sovrappopolamento e fare spazio a cuccioli più giovani. Li prende a sue spese e li porta nei rifugi al New Jersey e in Pennsylvania, perché li sono contro l’eutanasia e hanno molte più possibilità di essere adottati. Per lui è angosciante sapere che quei poveri cani possano essere uccisi perché nessuno li vuole. Guardate con i vostri occhi quello che fa nel video di seguito:

Inizialmente aveva pensato di fare il suo lavoro anche in auto. Ma con l’aereo è molto più facile, perché riesce a trasportare più cani, grazie alla sua capienza. Riesce a viaggiare con più di 23 cani.

Anche se per lui, è una battaglia costante per i finanziamenti. Nessuno lo aiuta con il suo progetto, nessuno gli da degli incentivi, fa tutto a sue spese e spesso non ce la fa. Ma continua a non mollare, lo fa con tutto il suo cuore. Quando non potrà più, purtroppo dovrà fermarsi.

Paul dice che per lui è molto gratificante fare questo lavoro, perché salvare anche solamente un cane o un gatto fa la differenza!

La sua principale aspirazione è che un giorno, tutto il mondo, possa aiutare gli animali o educare i figli nell’adozione e a non a comprare animali. Non è meraviglioso quello che fa?