Studenti rimangono sconvolti per il ritrovamento

Home > Animali > Studenti rimangono sconvolti per il ritrovamento

Il fatto è avvenuto sabato mattina a Coriano, gli ignari protagonisti sono alcuni giovani studenti che, come tutte le mattine si sono recati alla fermata dell’autobus.

I ragazzi si sono resi conto immediatamente di quello che avevano di fronte, un lupetto o cane lupo, era stato barbaramente privato della vita e appeso con cura, da quei balordi, alla tettoia della fermata. Immediatamente sono stati avvertiti gli agenti della municipale e poi le guardie forestali che, giunte sul posto si sono dovuti rimboccare le maniche e procedere come di rito.

Il corpo viene mandato immediatamente ad analizzare ma un così brutale gesto non può rimanere fine a se stesso e non avere conseguenze. Verranno visionati i sistemi di sorveglianza della zona, il sindaco del paese non intende rimanere con le mani in mano, i colpevoli verranno trovati.

Ultimamente in troppi posti e non parliamo più solo del sud si stanno verificando scempi senza eguali. “Lasciate in pace i cani randagi, non toccate i gatti, andate a lavorare in vece di stare a spasso in cerca di passatempi!”

Questo il grido delle associazioni che esasperate delle poche pene che vengono poi inflitti a quei pochi colpevoli che vengono individuati. Infatti in molti casi non viene aperta neanche l’indagine. Il solo pensiero che chi ha fatto tale gesto possa essere tra di noi è inquietante, perché, questo sopratutto ciò che spaventa, crudeltà o passatempo?

Condividete, quanto meno questi tipi devono sapere che verranno individuati, aspettiamo nomi e foto! Che male aveva fatto questo poverino?