Tartaruga scomparsa ritrovata dopo 30 anni nella soffitta di casa

Tartaruga scomparsa ritrovata dopo 30 anni nella soffitta di casa: Manuela stava benissimo

L'animale era vivo e vegeto

Oggi vogliamo raccontarti la storia di Manuela, una tartaruga scomparsa e ritrovata dopo 30 anni. Dopo era andata a cacciarsi? Ha vissuto per tutti questi anni nella soffitta di casa, in mezzo a tante cose accatastate alla rinfusa. Manuel sta bene: la tartaruga è viva e vegeta e non sembra aver subito traumi durante questo lunghissimo periodo.

Manuel

Nathalye De Almeida non aveva mai sentito parlare di Manuela, perché la tartaruga di casa è scomparsa prima della sua nascita. La mamma raccontava di questo animale che le avevano regalato quando era una bambina. Nel 1982, quando lei aveva solo 8 anni, l’animale era scomparso da casa.

I nonni di Nathalye De Almeida l’avevano cercata dappertutto, ma non avendola trovata avevano ipotizzato che avesse preso il largo, allontanandosi troppo dalla loro abitazione. E per 30 anni nessuno o quasi nessuno ha più pensato alla povera Manuela, diventata quasi una leggenda, una storia da raccontare ai bambini.

Nel 2013, però, Manuela si è fatta di nuovo viva. Il nonno di Nathalye è venuto a mancare e tutti sono andati nella casa dove la mamma viveva da piccola per ricordarlo. La famiglia ha deciso di mettere un po’ in ordine la casa e quando sono andati in soffitta hanno fatto una scoperta incredibile.

Andati in soffitta per smistare un po’ di oggetti tra i parenti, qualcuno ha notato qualcosa di strano. In un vecchio altoparlante di legno Manuela, la famosa tartaruga scomparsa 30 anni prima, si era fatta la sua casetta. E sembrava stare bene, nonostante i tre decenni di solitudine.

Tartaruga scomparsa ritrovata dopo 30 anni: come ha potuto sopravvivere?

Siamo rimasti sconvolti. Mia madre si è messa a piangere perché non ci credeva: quella era Manuela!

Tartaruga scomparsa ritrovata dopo 30 anni nella soffitta di casa

La tartaruga era rimasta intrappolata nella soffitta e probabilmente è sopravvissuta mangiando larve di termiti. A 10 anni dal ritrovamento, Manuela è ancora viva. E hanno scoperto solo ora che è un maschio, quindi si chiama Manuel.

Sta andando alla grande. È cresciuto molto. L’ho portato a vivere con me perché non ho mai smesso di volergli bene.