Tascha, la cagnolona che ha salvato la vita di un bambino in stato vegetale

Home > Animali > Tascha, la cagnolona che ha salvato la vita di un bambino in stato vegetale

Il bambino che vedete nella foto di seguito si chiama Dylan e purtroppo vive in uno stato vegetativo, sotto il totale controllo dei macchinari, fin dalla nascita. Non ha mai reagito agli stimoli, non ha mai sorriso, i suoi genitori non lo hanno mai abbandonato, nonostante abbiano sacrificato del tutto le loro vite, ma ormai ogni speranza stava scomparendo.

Poi un giorno, le cose sono cambiate, una persona speciale è entrata a far parte della vita di Dylan. Il suo nome è Tascha, una femminia di American Staffordshire Terrier. Ogni volta che la cagnolona si avvicina al bambino, lui risponde. I macchinari che lo tengono in vita lo confermano, la presenza del cane, migliora lo stato di salute di Dylan.

Tascha va in ospedale ogni mattina e la prima cosa che fa, è salire sul letto del suo amico, e rimboccargli le coperte con la bocca. Un’amicizia speciale che ha riportato un po’ di speranze nella vita di questi due genitori.

Ma purtroppo, una notizia bella, spesso è seguita da una brutta. Avrete mai sentito che in diversi paesi del mondo, ci sono dei cani che sono considerati “pericolosi” e quindi non permessi all’interno di una famiglia, soprattutto se c’è un bambino? Purtroppo è la verità, vengono sequestrati e soppressi.

Purtroppo Tascha fa parte di quelle razze e le autorità di Brandeburgo hanno informato la famiglia che presto avrebbero preso dei provvedimenti. E’ iniziato tutto perché, per errore, la cucciola ha azzannato un altro cane e quindi è rientrata nella lista dei cani pericolosi.

E’ stata lanciata una petizione e quasi 100.000 persone hanno firmato per non permettere che questa amicizia venga distrutta, quindi l’obbiettivo, grazie al buon cuore di tutto il mondo, è stato raggiunto.

I genitori di Dylan credono che senza la sua Tascha, il bambino possa lasciarsi andare e rinunciare alla vita. Fortunatamente sono trascorsi già 3 anni e la questione non è stata più rimessa in discussione dalle autorità e noi ci auguriamo che non riaccada, perché Dylan ha bisogno della sua migliore amica e lei, a sua volta, ha bisogno di prendersi cura di lui.

Questa storia ci dimostra l’importanza di un animale nella vita dei nostri figli e qual è il vero significato della vera amicizia! Condividete!