Teddy aveva solo il suo pupazzetto quando i volontari l’hanno trovato

La settimana scorsa, Kourtnee Blount, un volontario animalista, stava guidando in un quartiere a Montgomery, in Texas, quando ha avvistato un cane rannicchiato sull’erba accanto a un orsacchiotto, tra due proprietà. Sembrava un cane randagio: non aveva una casa o qualcuno che lo amasse, ma aveva un soffice orsacchiotto che coccolava per avere il conforto che gli mancava…


“Quando ho girato l’angolo, l’ho visto sdraiato lì con l’orsacchiotto”, ha detto Blount. “Credo che l’abbia tirato fuori dalla spazzatura di qualcuno perché c’erano molti altri rifiuti sparsi intorno a lui.” “Mi ha spezzato il cuore”, ha aggiunto Blount. “Era così triste.” Un sacco di persone permettono ai loro cani di vagare liberi in quel quartiere, quindi inizialmente Blount si chiese se il cane appartenesse a qualcuno. Ma quando ha chiesto in giro, nessuno lo ha riconosciuto e alcuni residenti hanno riferito di aver visto il cane aggirarsi nella zona da circa un mese. Blount ha pubblicato le foto del cane con il suo orsacchiotto su Facebook, chiedendo se qualcuno potesse salvarlo – e un altro soccorritore indipendente di nome Destiny Swatzel si è offerto volontario per il lavoro. Ma quando Swatzel andò a prendere il cane, che i soccorritori chiamarono Teddy, pensò che fosse troppo tardi. “Sono andato a cercarlo lunedì e l’ho trovato disteso in mezzo alla strada”, ha detto Swatzel al Dodo. “Onestamente pensavo che fosse morto e sono entrato in modalità panico”. Ma quando Swatzel scese dalla sua macchina e si avvicinò a lui, Teddy alzò la testa – e Swatzel tirò un sospiro di sollievo. “Ho fischiato dicendogli di venire da me”, ha detto Swatzel. “Il dolcissimo cucciolone si è avvicinato a me e mi ha lasciato far scivolare il guinzaglio attorno al suo collo.” Swatzel vide anche l’orsacchiotto, ma decise di non prenderlo: aveva recentemente piovuto e l’orso era umido e ammuffito. Ma Teddy non aveva più bisogno del suo orso – ora aveva delle persone che volevano prendersi cura di lui. Swatzel controllò immediatamente Teddy per un microchip, ma non ne trovò uno. Inoltre non aveva un collare o altro che identificasse un ex proprietario. “Mentre era in macchina, ha vomitato ossa di pollo, pezzi di plastica, pietre e foglie”, ha detto Swatzel. “Aveva chiaramente cercato di sopravvivere da solo per le strade”.

Swatzel portò Teddy a casa sua, dove gli diede un buon pasto e gli fece un bagno per liberarlo dalle pulci, e lo lasciò conoscere i suoi altri cani.

Poi, più tardi quel giorno, Teddy andò a quella che doveva essere la sua casa adottiva messa a disposizione dalla collega volontaria Mary St. Dizier – ma che finì per essere la sua casa per sempre.

St. Dizier si innamorò di Teddy nel momento in cui lo vide. “Ho pianto”, ha detto St. Dizier. “Sapevo che sarebbe rimasto con me.”

Teddy, ora chiamato Blue, si sta rilassando nella sua nuova casa. Adora giocare con il suo nuovo amico, Bear e la sua sorellina, Patches.

Adora anche andare al parco per cani e farsi massaggiare il ventre mentre si sdraia sul divano…

“Sta andando molto bene”, ha detto St. Dizier. “È un cane dolce e ben educato. È un adorabile piccolo bambino.”