ti ho preso con me perchè sapevo…

Un favore ad alcuni amici, inizia così la loro vita insieme..Avevano raccolto alcune offerte e nessuno poteva andare a portarle nel canile della città, così viene chiesto a lui, Mike, di andare. Quel giorno andò anche la sua compagna Beth, entrarono in canile  con in mano una busta contenete un bel gruzzoletto di soldi raccolti da varie associazioni ma ui oggi, afferma emozionato, che ne uscì ricchissimo da quel posto..


Il ragazzo appena entrato nota un mucchietto di peli in un angolo, chiede il perché quel cane fosse così solo e in disparte, così il custode rispose”E’ Rocky quello, ha 17 anni, Siccome è molto vecchio e comincia ad avere problemi ad andare fuori per i bisogni la sua famiglia da un anno l’ha portato qui. Aspetta la morte qui nel canile ma è molto dolce…” Il giovane si commosse inevitabilmente. Il giovane si avvicinò, quasi a dare conforto ma Rocky si alzò in piedi ed iniziò a scodinzolare, era la dimostrazione che era vecchio ma non morto! Mike prese il suo muso tra le mani “Hei Rocky, ce ne andiamo a casa che dici? A me quei piccoletti di pochi mesi non piacciono, preferisco te…!”Il tempo dei documenti, circa un paio d’ore e poi via verso la libertà..Salì con calma in macchina e per tutto il tragitto rimase buono a guardare fuori dal finestrino. Uscivano spesso a fare passeggiate comode. I suoi 17 anni si vedevano tutti ma, non disdegnava ne le coccole ne gatti da inseguire. La notte non faceva in tempo ad andare fuori a fare la pipì, quindi aveva risolto mettendo il pannolino. Ma Rocky aveva un segreto che loro avrebbero scoperto solo mesi dopo….

 

Rocky era felice ma salire le scale lo affaticava così venne sistemato al piano terra…

Anche la vista e l’udito andavano peggiorando ma la casa venne sistemata a sua misura..

 

Arrivò il Natale, fu bellissimo in tre…anzi…

Rocky era sempre più affaticato, ma aspettava la sorellina e, quando finalmente arrivò lui l’accolse con amore e entusiasmo, fissò a lungo la bimba quel giorno…

Beth notò una strana luce nei suoi occhi, qualcosa stava per accadere, così Rocky andò a dormire e loro di sopra in camera..

Quella notte Rocky volò silenziosamente sul ponte dell’arcobaleno, senza dare fastidio, ha aspettato di conoscere quella gioia immensa, adesso ha potuto lasciare mamma e papà, ha aspettato che avessero la loro bimba per non soffrire troppo..

Buon ponte Rocky, cane meraviglioso, La piccola sarà una gran persona da grande, con due genitori così è assicurato!