Tigro

Tigro il gattino disabile

I volontari dell’associazione “Animal Health” hanno trovato un povero gattino, paralizzato nelle zampe posteriori, vicino un locale. I volontari erano stati allertati da alcuni passanti, e appena arrivati si sono subito resi conto della gravità della situazione. Il gattino riusciva a muoversi solo con le zampe anteriori e quelle posteriori le trascinava provocandosi così delle gravi ferite.

I volontari decisero di portarlo presso una clinica veterinaria. Il veterinario disse che non c’erano possibilità di recuperare la mobilità delle zampette posteriori, in quanto le aveva trascinate troppo a lungo, ma potevano sicuramente fare qualcosa per farlo stare meglio.

Per prima cosa medicarono le ferite che si era provocato, poi gli diedero del cibo e dell’acqua per farlo stare meglio. Le condizioni di Tigro, cioè il nome con cui lo avevano battezzato i volontari, stavano migliorando.

Stava sempre meglio e sempre più in forma. Finisce bene per il povero gattino che inizialmente sembrava condannato a un destino orribile ma che alla fine ha avuto la sua rivalsa. Grazie al cielo i volontari lo hanno portato con loro e adesso è la loro mascotte, li segue ovunque ed è avvolto dall’amore e dalle coccole di tutti. Non è facile conquistare l’amicizia di un gatto.

Vi concederà la sua amicizia se mostrerete di meritarne l’onore, ma non sarà mai il vostro schiavo. Ma in questo caso al gattino gli è stata salvata la vita e quindi è diventato subito amico dei volontari, i quali non lo lasciano mai solo e vivono come se fossero un’unica meravigliosa famiglia. tutto è bene quel che finisce bene.

Moglie chiede l'eutanasia per il gatto mentre il marito è in ospedale

Scomparso il cane Jasper: ritrovato dopo 4 giorni

Rodie il cane abbandonato a causa della pandemia: ora cerca casa

Adottate anche i cani anziani

L'ultima passeggiata del cane malato

Lucy, la cagnolina abbandonata in un rifugio per via del suo peso

Costretto a vivere in una gabbia, Capone trova finalmente la libertà