Toffee la cucciola sorda finisce in una crepa nella montagna

Questa è una di quelle storie che ti fanno stare con il fiato sospeso. Aveva piovuto per tutto il giorno a Huntsville, in Alabama. Quando finalmente nel pomeriggio uscì il sole uscì, Karen Smith aprì la porta per far uscire i suoi quattro cuccioli – Toffee, Snickerdoodle, Brickle e Cotton Candy.

Voleva far giocare i piccoli (che erano tutti fratelli) ma non si aspettava a quello che è successo poco dopo. “Una mia amica ed io eravamo là fuori con loro e stavamo semplicemente camminando”, ha detto Smith, una volontaria che opera per conto dell’associazione A New Leash on Life, un gruppo di soccorso locale per cani. “Toffee stava correndo verso di noi e, all’improvviso, è sparita”. Ma dove è andata? Smith e la sua amica si affrettarono a indagare e rimasero scioccate nello scoprire che Toffee era scomparsa in un buco tra alcune rocce. Smith non aveva mai visto questo buco prima – sembrava l’apertura di una grotta. “Era apparso dal nulla”, ha detto Smith. “Aveva piovuto tanto recentemente ed è possibile che l’acqua abbia eroso il terreno formando quella piccola crepa dove è caduta.”Smith sentì Toffee che si lamentava in basso, anche se sapeva che Toffee non poteva sentirla. La cucciola di pastore australiano era completamente sorda. “All’inizio, pensavo che sarei stata in grado di spostare una pietra e raggiungerla e prenderla”, ha detto Smith. Ma quando Smith e la sua amica spostarono un grosso sasso, si resero conto che Toffee era più in basso di quanto pensassero. “A circa 1 m e mezzo di profondità, c’era una sporgenza ma lei non era lì”, ha detto Smith. “C’era un buco più piccolo che scendeva molto più in basso. Ho usato una torcia elettrica e in quel momento ho potuto vedere che era davvero molto in basso”. Il marito di Smith chiamò il 911. I pompieri e gli agenti di polizia si presentarono ma nessuno riuscì a capire cosa fare. Gli ufficiali hanno chiamato Huntsville Cave Rescue Unit per vedere se potevano aiutare e i soccorritori speleologi hanno provato a scendere nel buco ma non sono riusciti.

Si era fatta notte ormai.

Decisero di sospendere le operazioni durante la notte e Smith si assicurò che Toffee avesse cibo e acqua con lei in fondo al buco.

“Ero terrorizzata al pensiero di lasciare Toffee nella buca la prima notte”, ha detto Smith

“Potevo vederla con una torcia elettrica: si era sdraiata e si era addormentata. Ho dormito circa quattro ore prima di tornare alle 5 del mattino successivo.”

La squadra di soccorso in continua crescita ha continuato a provare molte idee e marchingegni diversi per tirare fuori Toffee in tutta sicurezza…

e uno di questi alla fine l’ha salvata.

Avevano costruito una trappola fatta con un filo plastificato.

Se Toffee fosse entrata nella trappola, sarebbero stati in grado di portarla in salvo – ma c’era un problema.

“Era quasi mezzanotte e lei continuava ad addormentarsi e poiché era sorda, stavano facendo fatica a svegliarla”, ha detto Smith. “Alla fine qualcuno ha detto: ‘Ho delle sardine nel mio camion’ e abbiamo detto ‘Proviamo le sardine'”.

Quando abbassarono il barattolo aperto di sardine nella buca, l’odore svegliò Toffee e lei entrò nella trappola esattamente come volevano i soccorritori.

Toffee è stata salvata grazie all’impegno di un gruppo di persone con un grande cuore…

la sua mamma umana l’ha abbracciata a lungo… da adesso in poi faranno solo camminate con il guinzaglio!