Torino, accusato il cane di aver sbranato il giovane

Home > Animali > Torino, accusato il cane di aver sbranato il giovane

Aveva solo ventisei anni il giovane educatore Davide Lobue, amava gli animali, così tanto da riuscire ad instaurare un rapporto empatico con loro.

Era andato a casa di un suo amico per aiutarlo con Sid, il suo cane, un terrier un po troppo capriccioso, così lui, lavorandoci l’avrebbe reso più sicuro e migliore.

Sabato non era la prima volta che andava in quella casa, anche senza proprietari, ma quella sera qualcosa è successo che ha cambiato la vita di molte persone.

Sid abbaia, abbaia così tanto che un vicino, un ragazzo è costretto ad affacciarsi nel giardino per vedere cosa stia succedendo. Lo scenario è terribile..

Davide giace a terra, ormai privo di vita, evidenti segni portano al sequestro di Sid, anche se lui era seduto al suo fianco è stato portato via con l’accusa di aver sbranato il suo addestratore…

 

Sgomento e commenti inevitabili ovunque, si gridava già all’ennesimo attacco di un cane pericoloso, ma era così strano tutto, Sid lo conosceva bene Davide e di lui si fidava!

Ieri l’autopsia ha rivelato una verità, anch’essa molto dolorosa, Davide è morto per cause naturali, quei segni sul corpo erano si di Sid, ma erano il frutto di un disperato tentativo di svegliare il suo amico, lo voleva salvare!

 Davide con il suo cane

Sid ha abbaiato, non sapeva più cosa fare, è solo un cane, più di abbaiare e cercare di svegliarlo che altro poteva poverino. Sid verrà presto restituito, se già non è stato fatto, al suo proprietario ”

I cani non sono tutti potenziali assassini, dipende sempre dagli imbecilli che li hanno tra le mani!” Una storia di gran dolore per tutti comunque!