Trascina il cane e davanti al giudice accade qualcosa di terribile

Home > Animali > Trascina il cane e davanti al giudice accade qualcosa di terribile

Due agenti stavano pattugliando la strada statale di Jimena de la Frontera, in Spagna. Notano da lontano un suv con qualcosa di attaccato dietro che struscia in terra. Pensano ad un ramo secco, magari rimasto impigliato durante una sosta.

 

Accelerano e più si avvicinano più l’immagine si fa nitida, quello che stanno trascinando è un cane.

Gli agenti fermano subito l’auto, alla guida c’è un uomo di mezza età che scende tutto disinvolto. Quando gli agenti chiedono spiegazioni lui cade letteralmente dalle nuvole, si avvicina e fa una faccia basita e disgustata alla vista del cane

Gli agenti non sono imbecilli, danno chiacchiera e si fanno aprire il portabagagli dell’auto, l’uomo senza problemi apre. Gli agenti lo portano subito in caserma, il cane, ormai morto viene recuperato dal servizio veterinario.

 

Nonostante gli agenti avessero trovato una corda identica a quella a cui era attaccato il copro del cane, accanto anche un sacco nero che probabilmente sarebbe servito per far sparire il cane, per di più l’autopsia ha rivelato che quel poverino era stato trascinato per molti chilometri e che quella era stata la causa della morte, in udienza c’è stato un vero colpo di scena!

L’uomo riesce a convincere la corte che lui era allo scuro di tutto e che si è trattato di uno “scherzo” di qualche raggazzaccio fuori al bar. Secondo lui alcuni giovani avrebbero attaccato il cane, un randagetto si scoprirà, alla sua auto e il tutto a sua insaputa.

I nutili le proteste di tutti, non poteva non sentire il pianto comunque, il giudice ha ritenuto valida la sua spiegazione e l’uomo è tranquillamente a piede libero!