Trovano creature irriconoscibili nelle bottiglie di plastica, ecco la nuova crudele pratica

Home > Animali > Trovano creature irriconoscibili nelle bottiglie di plastica, ecco la nuova crudele pratica

La vita di un animale, equivale alla vita di qualunque essere vivente sulla terra, anche alla nostra. Ma, purtroppo, c’è una bestia di nome UOMO che non la pensa esattamente cosi. E’ un essere che ha scelto di fare il bracconiere, il cacciatore o il venditore di animali, fregandosene di spezzare delle povere vite innocenti. Oggi vogliamo raccontarvi una storia fuori dal comune, ma purtroppo reale.

Sapete quanto è grande il commercio degli animali esotici? No, perché è inimmaginabile! Più un animale è raro, più è alto il guadagno. Le pratiche che questi “cacciatori” utilizzano, sono ben note, ma gli agenti doganali in Indonesia, non molto tempo fa, ne hanno scoperta una nuova, forse la più crudele. Le persone che sono state fermate alla dogana, hanno tentato di commerciare illegalmente, portando nel loro paese, le Cacatua galerita, un pappagallo conosciuto meglio con il nome di ciuffo giallo. E’ bellissimo, elegante, raggiunge un metro e mezzo di lunghezza ed è molto ricercato dagli allevatori, per la vendita come animale da compagnia per l’uomo, per circa 900 $ l’uno sul mercato nero. Ma quei mostri, dovevano nasconderli e sperare di passare il controllo doganale. Quando gli agenti hanno visto il modo che avevano scelto per farlo, sono rimasti totalmente sconvolti. Oltre ad arrecare danni alla flora e alla fauna, ad intralciare la natura con la propria mano, avevano preso i pappagallini e li avevano infilati in delle bottiglie di plastica, portandoli ad una sofferenza atroce. Questi animali sono già in via d’estinzione, ma a nessuno interessa, pensate che il commerci di questi animali, supera quello della droga e del traffico di esseri umani. Guardate:

Purtroppo gli allevatori portano questi animali esotici nei loro paesi e poi li allevano in cattività. La domanda sul mercato nero è sempre più alta e va ad espandersi sempre di più.

Finora questo commercio si era concentrato nei paesi dell’Asia orientale, ma purtroppo ora si sta diffondendo ovunque.

Forse non possiamo fermare questo schifo, ma una cosa possiamo farla, perché ricordatevi che la domanda la facciamo noi!

Quindi, condividete queste immagini, sensibilizziamo l’animo umano, mostriamo la realtà nascosta dietro la vendita di un pappagallo o di qualunque altro animale che andiamo ad acquistare ad un presso elevato, solo perché esteticamente magnifico.

Mostriamo cosa sono costretti a subire, prima di arrivare nella gabbietta della vostra casa! CONDIVIDETE E DITE BASTAAAAA!