Trovano un povero cagnolino con la testa incastrata in una bottiglia

Home > Animali > Trovano un povero cagnolino con la testa incastrata in una bottiglia

Trovare un cane randagio, per qualsiasi uomo è una cosa molto triste, sopratutto se in condizioni pietose. I volontari delle associazioni lo fanno ogni giorno, per aiutare questi poveri animali in difficoltà, non ce la fanno a vederli morire a causa delle persone che li lasciano per strada.

In India c’è un’associazione chiamata Ekmra, che salva un numero incredibile di cani, ogni anno, cani che stanno morendo di fame e di sete. Un giorno due volontarie hanno ricevuto una chiamata per un cane che stava morendo, perché aveva una bottiglia di plastica incastrata in testa.

Le due donne sono andate subito a vedere, ma non sapevano come aiutarlo, anche perché era molto diffidente con gli umani, non si faceva avvicinare, forse per colpa di quello che aveva subito in tutta la sua vita.

Ma dovevano sbrigarsi e c’era una sola cosa da poter fare, una avrebbe retto il cane e l’altra avrebbe tirato la bottiglia verso di lei. Dopo più di dieci minuti sono riuscite nell’impresa e la reazione sia del cane, che delle donne, è stata molto commovente. Il piccolo finalmente non era più a rischio di vita, erano riuscite a salvarlo, non poteva morire, non lo meritava così presto.

Ovviamente noi dobbiamo sempre ringraziare il lavoro di queste volontarie e di queste associazioni. Riescono sempre a fare qualcosa per i nostri amici a quattro zampe, che da soli non saprebbero superare tali difficoltà. Per questi animali la vita non è sempre facile, ma ogni tanto, trovano una famiglia amorevole che li tratta come dovrebbero essere trattati! Non abbandonate gli animali, non meritano di essere lasciati soli!

Condividete!!