Troviamo Leo, il cane di Kevin

Scomparso Leo, il cane del giovane Kevin morto in un incidente

Una storia di tristezza e di dolore è quella che stiamo per raccontarvi, l’unico motivo è ridare la speranza a questo papà. Cercando di rispettare l grande lutto che ha colpito questa famiglia di Desenzano raccontiamo i fatti per chiedervi aiuto a tutti. Kevin, il ragazzo che vedete nella foto, è rimasto vittima pochi giorni fa di un incidente.

 


 

 

Mentre percorreva una strada in paese, in sella al suo scooter qualcosa è accaduto, il giovane è spirato nell’ospedale poco dopo il suo arrivo. Una tragedia che ha colpito non solo la sua famiglia, ma tutta la comunità del paese. La morte di Kevin è avvenuta il 23 Novembre ma pochi giorni prima era accaduto qualcosa che aveva turbato il giovane. Leo, il suo cane, un cucciolo di pastore tedesco dolcissimo, era misteriosamente scomparso, le ricerche, i volantini, gli appelli non avevano dato alcun risultato. Straziati dal dolore, a distanza di pochi giorni, il padre lancia questo disperato appello, certo che il cane si trovi in mano a qualcuno..”Per chi non lo sapesse io sono il papà di Kevin e quello che tiene in braccio è Il nostro Leo che è scomparso il 26 ottobre mentre il nostro Kevin è deceduto il 23 novembre.Questo messaggio vuole arrivare alla persona che si sta prendendo cura di Leo perché qualcuno lo sta tenendo a casa sua visto che incidenti non ce ne sono stati.Conosco tantissima gente che lavora in campagna la quale non ha mai visto sto cane.Io mi domando perché non lo porti al canile,altrimenti chiamami che ci mettiamo d’accordo. Perché per Kevin non c’è rimedio mentre per Leo si”

Chiunque sia a conoscenza di dettagli o indicazioni, per scaldare nel possibile il cuore di questo papà, aiutiamolo a ritrovare il cane di Kevin.

Siamo certi che l’uomo abbia ragione, magari non è trattenuto per cattiveria, magari non hanno neanche visto gli appelli o hanno pensato di portarlo da un veterinario per leggere il chip.

chiediamo aiuto a tutti voi, LEO deve tornare a casa sua, mamma Samanta e papà Omar hanno bisogno di abbracciarlo e accudirlo. Forza ragazzi, facciamo il possibile tutti insieme…