Tutti se lo chiedono: ma i cani, hanno l’ombelico? Ed ecco la risposta dei veterinari

Home > Animali > Tutti se lo chiedono: ma i cani, hanno l’ombelico? Ed ecco la risposta dei veterinari

Gli ombelichi umani risaltano in modo abbastanza netto ma sui ventri pelosi dei nostri animali domestici, possono sembrare inesistenti. Se ti sei mai chiesto se i cani hanno l’ombelico, non sentirti in imbarazzo: se lo chiedono in tanti. La cosa strana, però, sai qual è? Che nonostante tutto il tempo che passiamo a strofinare la pancia dei nostri amati pelosetti, pochissime persone sanno rispondere correttamente a questa domanda.

La maggior parte dei mammiferi grandi e piccoli – dal piccolo toporagno etrusco alla balena blu – hanno questa caratteristica cicatrice, anche se non possiamo vederla. Ecco cosa devi sapere sulla pancia del tuo amico peloso.

I cani hanno l’ombelico?

Anche se i nostri animali domestici probabilmente dedicano meno tempo a osservarli rispetto a noi, tutti i mammiferi placentari, inclusi cani, gatti, conigli, cavalli e persino criceti, che ricevono ossigeno e sostanze nutritive attraverso il cordone ombelicale mentre sono nel grembo materno, hanno l’ombelico. Una volta che il cordone ombelicale viene rimosso alla nascita e le pareti addominali si chiudono, la cicatrice lasciata da questo diventa l’ombelico del tuo animale domestico. Mentre il segno sullo stomaco del vostro animale domestico potrebbe non essere così distintivo come l’ombelico di un essere umano, è ancora molto presente, osserva il veterinario del dottor Robert Proietto, che vive a New York.

“L’ombelico viene dal cordone ombelicale che dà nutrimento al feto mentre è in utero”, dice Proietto. “Quando i cuccioli e i gattini nascono, la madre di solito li pulisce leccandoli e mangiando la placente: un piccolo pezzo di ombelico viene lasciato ad asciugare e cadere”. Non importa come accade il parto, il tuo cane o gatto avrà un’ombelico – una piccola cicatrice sull’addome – che avrà per tutta la vita. Ma non tutti i mammiferi hanno questo marchio speciale sullo stomaco. I marsupiali, come i canguri e i koala, che trascorrono gran parte del loro primo sviluppo nella sacca della madre e i mammiferi che depongono le uova, come l’ornitorinco e l’echidna, non hanno bisogno di cordoni ombelicali, quindi non sviluppano mai un ombelico.

I cani possono avere ombelichi sporgenti?

L’ombelico di un animale domestico può presentarsi in tutte le forme e dimensioni e alcuni possono essere molto più evidenti di altri. Alcuni ombelichi sporgenti sono semplicemente causati da tessuto cicatriziale in più, mentre altri possono essere sintomo di un problema più serio e possono persino richiedere un intervento chirurgico per essere corretti.

“A volte c’è quella che viene chiamata ernia ombelicale, dove il ventre ha un piccolo foro e il contenuto addominale fuoriesce attraverso questa apertura. Questa è chiamata ernia ombelicale riducibile “, spiega Proietto. “Altre volte, c’è una piccola quantità di grasso che viene chiusa nella zona ombelicale e nella parete del corpo, che assomiglia a un piccolo strato di tessuto, più simile all’ombelico di un umano. Questa è un’ernia ombelicale non riducibile. ”

Piccole ernie non riducibili generalmente non causano problemi al tuo animale domestico, quindi raramente necessitano di correzioni professionali. Tuttavia, Proietto raccomanda che le ernie ombelicali riducibili vengano riparate chirurgicamente per chiudere correttamente il foro e riparare le pareti dell’addome.

Dov’è l’ombelico di un cane?

La cicatrice di un cane o di un gatto è molto più facile da individuare di quanto si possa pensare. La prossima volta che il tuo animale si rotola sulla schiena per un massaggio allo stomaco, guarda il suo addome nella zona centrale, verso la fine della gabbia toracica. Nella maggior parte degli animali domestici, l’ombelico sembra una ruga circolare od ovale sulla pelle, aggiunge Proietto o una piccola cicatrice verticale piatta. I peli sullo stomaco del tuo animale possono persino ruotare o ondeggiare intorno all’area dell’ombelico.

Se non riesci a trovare l’ombelico del tuo animale domestico, anche questo è perfettamente a posto. Una volta nato il cucciolo o il gattino, il lavoro dell’ombelico è terminato e non c’è niente di sbagliato nel non avere uno spicco.