Tweedy girava sulla ferrovia solo e in stato confusionale, stava per morire

Home > Animali > Tweedy girava sulla ferrovia solo e in stato confusionale, stava per morire

Una delle cose peggiori, che sta prendendo piede nell’ultimo periodo, è l’abbandono degli animali. Questo accade perché molte persone decidono di adottare un cane o un gatto e poi non hanno voglia di prendersi cura di lui. Cosa ancora più brutta, sono i maltrattamenti che devono subire.

I volontari della Hope For Paws, come quelli di altre associazioni, si impegnano molto per cercare di aiutarli e di salvarli dalla strada. Un giorno, i ragazzi di questa organizzazione hanno ricevuto una chiamata per un cane, che era davvero preoccupante. Un uomo ha telefonato a questi volontari e ha detto che era più di una settimana che vedeva un cane, in stato confusionale, girare su una ferrovia vicino casa sua e che se non avessero fatto qualcosa subito, sarebbe stato investito da un treno. Così due volontari sono andati subito a vedere, ma quando sono arrivati in quel luogo, ogni parola che quel signore aveva detto, era vera. Il cucciolo a quattro zampe, mentre camminava non capiva bene dove stava andando e i ragazzi erano molto preoccupati per lui. Andava sulla ferrovia e rimaneva li per molto tempo. Il problema era che non si faceva nemmeno avvicinare dagli esseri umani. Così i due ragazzi, per provare a farlo avvicinare, gli hanno gettato del cibo e poi sono stati costretti a metterlo in una gabbia, per non farlo più scappare. L’hanno portato nel rifugio e lì, il veterinario ha detto loro che stava morendo di fame. Una cosa davvero orribile. Ecco il video del salvataggio di seguito:

I volontari l’hanno chiamato Tweedy e dopo più di un mese di ricovero, hanno iniziato a fare tutti gli annunci per l’adozione. Una donna, dopo aver saputo la sua storia si è fatta avanti, voleva portarlo a casa a tutti i costi.

Infatti, ora, questa famiglia fa tutto il possibile per far stare bene il cane e per dargli tutto l’amore e l’affetto di cui ha bisogno.

Grazie ragazzi per quello che avete fatto per Tweedy.

Condividete questa storia per rendere omaggio al lavoro di tutti i volontari!