Un attacco inspiegabile, una tragedia che poteva essere evitata

Home > Animali > Un attacco inspiegabile, una tragedia che poteva essere evitata

Quello che stiamo per raccontarvi è terribile e fa male ma dobbiamo parlarne perché solo parlando possiamo cercare di trovare un senso a questa storia dolorosa. Bisogna capire chi ha sbagliato e come si poteva evitare una simile tragedia. Siamo a Riva del Garda, il 17 di gennaio vicino agli edifici delle Scuole Scipio Sighele.

@labusa.info

Un uomo stava aspettando che sua figlia uscisse dalla scuola. Aveva portato con se la sua cagnolina Margot, una dolcissima Jack Russel. La cagnolina stava accanto a lui e, nell’attesa, giocava con la sua pallina preferita. All’improvviso, dal nulla sono comparsi un rottweiler e un mastino (incrocio) che si sono letteralmente gettati sulla piccola Margot e l’hanno attaccata. L’uomo non ha esitato a gettarsi sopra di lei per cercare di salvarla ma i cani hanno aggredito anche lui: l’uomo ha riportato 2 morsi, uno alla coscia e uno alla mano. Purtroppo, non ha potuto fare molto perché affetto da parziale disabilità a un braccio. La sua cagnolina ha avuto la peggio: ferita gravemente è stata portata di corsa dal veterinario ma per lei non c’è stato nulla da fare. L’uomo ha dovuto portare il suo corpo personalmente a Bolzano per cremarlo. Adesso il proprietario di Margot non si da pace. Ama i cani ma dice che nella zona dove tutto ciò è accaduto ci sono tanti bambini che frequentano la scuola (e che sono usciti poco dopo il terribile incidente) ma anche quelli che frequentano l’asilo e la piscina in via delle Ginestre, non molto lontana dal posto della tragedia. L’uomo ha sporto denuncia contro il proprietario dei cani che si è giustificato dicendo che i suoi animali volevano solo giocare con la pallina.

Non sappiamo se è vero e quali fossero veramente le intenzioni dei due cani che hanno attaccato Margot.

Sappiamo solo che il proprietario dei cani è stato definito “un soggetto dalla vita difficile” e che i due animali non avrebbero dovuto girare liberi per la città.

foto di repertorio

Adesso speriamo che la giustizia faccia il suo corso… e che, sopratutto, non vengono fatte pagare ai cani le colpe del loro proprietario…

foto di repertorio