Una riunione commovente

Home > Animali > Una riunione commovente

Se avete un cane sapete bene cosa si prova quando lo perdete. E non parliamo della perdita nel senso della morte, perché, in quel caso, no se ne fa una ragione. Secondo me, smarrire il proprio animale e non sapere che fine abbia fatto è peggio della morte. Pensi continuamente ove potrebbe essere e come sta… il tuo cuore si torce di dolore perché sai di non poterlo proteggere e di non poterlo più coccolare e amare.

Succede, purtroppo, che un animale si perda o venga rubato. Ecco perché il microchip non dovrebbe mai mancare… è l’unico modo che vi permetterà di riunirvi con il vostro amato amico a 4 zampe. La storia che vi stiamo per raccontare ha come protagonista una femmina di schnauzer che si era persa. La cagnolina, una vecchietta di 16 anni, camminava sempre accanto al suo umano, senza il guinzaglio. Era molto educata e non si era mai allontanata da lui e l’uomo non esitava a passeggiare con lei tutti i giorni. Non si era mai preoccupato di perderla. Ma, un giorno, è successo l’irreparabile. Mentre i due stavano facendo una passeggiata, all’improvviso, si sono sentiti de fuochi di artificio. La cagnolina, terrorizzata, non ci ha pensato molto e si è messa a correre. La sua corsa era folle… non guardava né a destra né a sinistra: correva e basta. L’uomo ha provato a seguirla ma l’ha persa dopo pochi passi. La cagnolina si è dileguata sulle stradine del paese e di lei si è persa ogni traccia. L’uomo, disperato, l’ha cercata dappertutto ma non è riuscito a trovarla: sono stati 6 giorni terribili. Ogni notte andava a dormire con il pensiero alla sua cagnolina: si chiedeva dove’era e cosa faceva… il dolore era forte.

Poi, dopo 6 giorni, è arrivata una telefonata. Una donna del posto gli diceva di avere la sua cagnolina.

Erano 6 giorni che la piccola si aggirava intorno alla sua casa ma non si faceva prendere.

Alla fine, con l’aiuto del cibo, la donna era riuscita a conquistare la sua fiducia e un veterinario ha letto il microchip, risalendo così al proprietario…

Il loro incontro è stato commovente.

Non ci stancheremo mai di ripeterlo:

Mettete il microchip ai vostri cani!