Una seconda opportunità per Cosmos

Immaginate di uscire a fare un giro la sera e incontrare un cane. Se sei un amante dei cani, ti farà sicuramente piacere imbatterti in un pelosetto… ma se ti accorgi che l’animale è da solo, è legato e si trova dentro un cimitero, allora è difficile fare finta di niente e andare avanti. Questo è quello che è accaduto anche a un uomo che, passando nei pressi di un cimitero, ha notato un’ombra strana accanto a un muro.

L’uomo ha capito subito che si trattava di un cane… un pitbull per essere precisi… e si è accorto che l’animale era legato. Accanto a se non c’era ne cibo ne acqua. Chi l’aveva abbandonato l’aveva lasciato morire lì… perché la zona non era molto trafficata e il cane sarebbe probabilmente morto di fame e di sete. Questo è accaduto in una fredda notte di gennaio a Vallejo, in California. Ovviamente, il cane non aveva un collare o informazioni identificative. Qualcuno lo aveva legato lì con una prolunga… talmente corta che non gli permetteva nemmeno di sdraiarsi. L’uomo aveva paura ad avvicinarsi perché si trattava comunque di un pitbull. Ha scattato una foto e l’ha postata, rimanendo in attesa degli aiuti. Non molto dopo 2 volontari sono arrivati e hanno liberato l’animale, portandolo alla Humane Society della North Bay. L’hanno chiamato Cosmos. Il povero animale ha fatto intenerire tutti e una persona si è offerta di pagare la tassa d’adozione in caso qualcuno si fosse deciso a portarlo con se a casa.

Per adesso il povero cucciolo è ancora in attesa.

Spera di trovare una famiglia che lo adotti e che gli mostri che gli umani possono anche amare.

E noi speriamo che la trovi presto…

Cosmos se la merita una seconda opportunità.