Una storia che ci insegna la fedeltà, quella vera

Un po’ di tempo fa, La SPCA, un’associazione che lotta per tutti gli animali bisognosi di Durban, in Sud Africa, ha ricevuto una chiamata con cui volevano avvertire i volontari di due cani che erano rimasti feriti dopo essere stati investiti da un treno. Così, con urgenza immediata, si sono precipitati sul posto.


Erano lì, immobili, quando i ragazzi furono abbastanza vicini, però si accorsero che soltanto uno era ferito, quello con il pelo marrone. L’altro cane, dal pelo bianco, stava benissimo, ma era rimasto lì accanto al suo amico, a dargli la forza e il sostegno necessari fin quando qualcuno li avrebbe trovati e li avrebbe aiutati. Come definirlo, se non un eroe, un amico vero. Secondo alcuni testimoni, si allontanava solo per qualche minuto, per cercare aiuto intorno a loro o del cibo e poi tornava da lui, lo leccava e lo sosteneva. Quando uno dei volontari si avvicinò a loro, il cane bianco iniziò a fargli le feste. Finalmente qualcuno era arrivato per aiutare il suo caro amico. L’uomo ha preso il cane in braccio, lo ha portato alla sua macchina e poi dritto al veterinario. Naturalmente ha permesso al cane eroe di andare con lui, così avrebbe continuato a sostenere il suo amico. Purtroppo il cane ferito era in condizioni gravissime. Nessun veterinario si spiegò come avesse fatto a sopravvivere per più di un giorno, forse l’unica spiegazione è stata davvero che il suo amico gli aveva dato la forza per lottare.

Aveva una lesione alla spina dorsale e diversi organi danneggiati. Purtroppo non sarebbe mai sopravvissuto…

Prendere quella decisione è stato straziante, il cucciolo bianco, alla fine, ha dovuto salutare per sempre il suo migliore amico…

Una cosa è certa, nessuno dimenticherà mai la sua fedeltà e il fatto di non averlo abbandonato fino al suo ultimo respiro!

Condividiamo questa storia per onorare questo dolce eroe e facciamo tesoro dell’importante lezione che ci ha lasciato.