Uomo tortura cane del vicino con un drone

Con il passare degli anni, la tecnologia fa sempre nuovi progressi. La cosa che sta prendendo piede negli ultimi periodi, sono i droni. Solitamente questi aerei telecomandati vengono usati per puro divertimento, non per altro, infatti sembrano del tutto innocui. Mentre invece la realtà è ben diversa.



COMPRA QUI PETFOUNTAIN!

Oggi abbiamo deciso di raccontarvi la storia di un cucciolo che è stato torturato, proprio con un drone. Un giorno un uomo, che possedeva quest’aereo, ha pensato che fosse divertente disturbare il cucciolo di labrador di un suo vicino. Credeva di poter volare come voleva, visto che l’aria non è di proprietà di nessuno. Poi in seguito, ha voluto avvicinare il suo drone, a quel povero cane innocente e provocarlo. Il proprietario del cucciolo a quattro zampe ha deciso, alla fine di chiamare la polizia, per vedere cosa poteva fare. Ma le forze dell’ordine gli hanno mandato solo un avvertimento. Nonostante questo, il vicino ha continuato a disturbare il suo cagnolino con il drone. Un giorno però, il cane stufo di subire tutto questo, è riuscito a prendere quell’aereo telecomandato e gliel’ha distrutto, l’ha fatto proprio a pezzetti. Il vicino, credendosi furbo, ha deciso di denunciare l’accaduto per farsi rimborsare. Il proprietario del cucciolo, però è stato molto più intelligente di lui, perché quando si sono ritrovati nell’aula del tribunale, al giudice ha dato tutte le cartelle mediche, con le foto e le diagnosi del suo veterinario, dei danni che aveva provocato il suo vicino, al suo povero cane con quel drone.

Alla fine, la sentenza è stata davvero giusta, perché il giudice ha deciso che il vicino avrebbe dovuto rimborsare il proprietario del cane per tutte le spese mediche che ha dovuto affrontare a causa del suo aereo.

Il totale era di duemila dollari. In più, oltre a questo, ha denunciato anche l’uomo per il possesso di un drone non registrato.

Finalmente giustizia è fatta!