Va a bere e dimentica i cani in auto. Salvati da un passante

Di recente le temperature si  sono alzate e l’estate ha cominciato a farsi sentire. L’abbiamo sempre detto, ripetendolo fino alla nausea, che bisogna fare attenzione ai nostri amici a 4 zampe nelle giornate calde quando li trasportiamo in macchina.


Ma, nonostante gli appelli, ci sono ancora così tante persone che sembrano ignorare il pericolo e lasciano i loro animali all’interno delle machine parcheggiate al sole. La storia che vi vogliamo raccontare ci arriva Brooklyn, New York, gli Stati Uniti. Sabato mattina, intorno alle 10:30, alcuni passanti hanno notato che all’interno di una macchina parcheggiata al sole c’erano 2 cani che stavano soffrendo. I due piccoli stavano letteralmente lottando per sopravvivere, aggrappandosi disperatamente alla vita. I passanti hanno rotto i vetri e hanno chiamato i soccorsi che sono arrivati immediatamente sul posto. L’intervento tempestivo dei soccorsi ha permesso ai due cani di salvarsi, anche se uno di loro è ancora in condizioni grave e sta lottando tra vita e morte. Ma quando tutti erano concentrati e cercavano di idratare i due cani, è tornato alla macchina il loro proprietario, Kenneth Schnabel, un uomo di 54 anni. Ha detto di aver aver dimenticato di aver lasciato i suoi cani in macchina perché era andato a bere e si era ubriacato.

Una spiegazione che ha lasciato tutti senza parole.

Fuori c’erano 28 ° C e vi lasciamo immaginare la temperatura all’interno dell’auto parcheggiata al sole.

Schnabel fu arrestato subito dopo che i cani furono trovati e in seguito accusato di possesso criminale di un coltello, crudeltà animale aggravata, abbandono di un animale e di aver lasciato un animale in un veicolo al sole.