Vicenza, bocconi avvelenati fanno una vittima

Vicenza, bocconi avvelenati fanno una vittima: morto il cane da compagnia di un anziano in carrozzina; ecco la ricostruzione fatta dalle forze dell'ordine.

Home > Animali > Vicenza, bocconi avvelenati fanno una vittima

Vicenza, bocconi avvelenati fanno una vittima: è il cane di un anziano in carrozzina. L’uomo è distrutto e non si da pace. Purtroppo, non è la prima volta che accade e a farne le spese sono sempre gli animali innocenti. A gennaio, in seguito ad alcune segnalazioni, le autorità avevano consigliato ai residenti di fare attenzione durante le passeggiate.

esche

Si parlava di bocconi avvelenati presenti anche nei boschi e questo ha fatto pensare gli inquirenti ai cacciatori che vogliono sbarazzarsi così delle volpi, le loro nemiche acerrime da sempre. Ma oltre alle volpi, questi bocconi avvelenati uccidono anche molti altri animali.

carabinieri

Proteggerli è davvero difficile. Basta un attimo di distrazione e il cane può ingerire una di queste esche. Il veleno letale li uccide in pochi minuti. È accaduto questo anche al cane di compagnia di un uomo anziano, costretto a spostarsi con una sedia a rotelle.

esche-avvelenate

Martedì mattina sul presto, a Montecchio Maggiore, l’uomo è uscito a fare una passeggiata con il suo fedele amico a 4 zampe. Il cane gli riempiva le giornate con la sua presenza dato che lui, per colpa della sua disabilità, era spesso solo a casa. Ma mentre camminavano il cane ha ingerito qualcosa che ha raccolto per terra: era una delle esche avvelenate che non gli hanno lascito scampo: poco dopo il cane è morto, dopo atroci sofferenze.

bocconi-avvelenati

A raccontare l’accaduto è stato un amico dell’uomo e il post è diventato presto virale. L’anziano uomo ha ricevuto tantissimi messaggi di solidarietà da parte delle persone che hanno letto il post.

In città erano già state segnalate alcune esche a gennaio. In molti pensano che sia opera dei calciatori e in città erano comparsi degli avvisi che mettevano in guardia la popolazione. Ma questo, purtroppo, non ha salvato la vita del povero cane. carrozzella