11 cose da considerare quando scegliamo una protezione solare

 

Torna il caldo e torna la voglia di prendere il sole e di avere la pelle dorata. Per alcuni l’abbronzatura è una sorta di malattia. Ci sono donne che si trasformano in girasoli che passano la giornata a seguire i raggi, per non perdersi neanche un minuto di tepore sulla pelle. Ricordiamoci che l’esposizione al sole è importante e fa bene al sistema immunitario, all’umore e al nostro scheletro, permettendo di avere a disposizione il giusto apporto di vitamina D. Può essere però anche estremamente pericoloso per la nostra cute.
L’abbronzatura selvaggia può causare danni irreversibili a partire dalla degenerazione della elastina e del collagene, favorendo l’insorgere di rughe precoci e di macchie cutanee. Inoltre l’eccessiva esposizione ai raggi Uv rimane uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo dei tumori cutanei, soprattutto l’aggressivo e pericoloso melanoma.

E allora come si fa? Al sole non dobbiamo rinunciare. Possiamo abbronzarci con moderazione e soprattutto scegliendo una crema di qualità. A che cosa dobbiamo prestare attenzione nell’acquisto di un SPF (Sun Protection Factor)?

pelle
Scegliere sempre la crema giusta

1 – La data di fabbricazione

Più recente è il confezionamento e la produzione migliore è l’efficacia. È per questo motivo che bisogna evitare di usare creme vecchie e soprattutto quelle scadute

2 – Marca

Una buona marca è importante. Preferite i prodotti internazionali provenienti da Europa e Stati Uniti. Per quale motivo? Perché sono certificati dalla FDA o dall’Unione Europea, che hanno un protocollo molto rigido e di conseguenza sicuro.

3 – Le protezioni solari non dovrebbero contenere ingredienti pericolosi

Controllate sempre la lista degli ingredienti ed evitate quelli con oxybenzone, che può causare reazioni allergiche, e con butylparaben e propylparaben.

spray
Gli spray andrebbero evitati

4 – Preferite i prodotti in crema

Vanno molto di moda gli spray e i filtri in polvere, che hanno una base minerale e contengono nanoparticelle che possono entrare nel flusso sanguigno. Meglio preferire per questo motivo quelli in crema. Inoltre, nell’applicazione dei prodotti che si spruzzano si tende a sprecarne parecchio.

5 – Qual è il fattore migliore?

Mai un filtro con una protezione inferiore a 15. Per stare tranquilli dovreste sempre utilizzare uno schermo 30. Le pelle chiarissime e i bambini invece dovrebbero applicare SPF 50. Gli esperti considerano che i prodotti con un SPF al di sotto di 6 non si possano ritenere dei prodotti designati per la protezione solare.

6 – Ossido di zinco

Molto spesso le creme contengono biossido di titanio o ossido di zinco, che sono dannosi per la pelle esposta al sole e danno un aspetto spettrale.

 

7 – Resistente all’acqua o al sudore

La crema non si usa solo per prendere il sole in spiaggia, ma anche per fare una bella passeggiata. Per mantenere il fattore protettivo, applicate un prodotto waterproof (e quindi anche resistente al sudore).

8 – I filtri solari dei bambini

I prodotti per bambini non sono uguali a quelli degli adulti. I piccoli hanno la pelle sensibile e gli ingredienti delle creme solari possono causare reazioni allergiche. È importante quindi scegliere prodotti adatti alla loro cute, privi di acido para-aminobenzoico (PABA) e benzofenoni, e più delicati.

spiaggia
Applicate sempre la crema prima di esporvi a sole

9 – Pelle incline all’acne

Se avete la pelle grassa o incline all’acqua, ci sono dei prodotti adatti a questi problemi: sono protezioni a base d’acqua che non ostruiscono i pori come quelle a base d’olio.

10 – Quale protezione scegliere?

– Scegliete il vostro SPF in base al vostro fenotipo e alla zona climatica dove utilizzerete il prodotto

– Nei primi giorni di esposizione usate un SPF più alto

– Se la vostra pelle è molto chiara e si scotta sempre, optate per un SPF 50

– Se la vostra pelle è chiara e spesso si scotta, optate per un SPF 30

– Se la vostra pelle si scotta moderatamente o poco e la vostra abbronzatura è graduale, optate per un SPF 15

– Se siete già abbronzati, scegliete SPF 6

11 – Cosa sono i filtri fisici e quelli chimici?

I filtri fisici, ovvero ossido di zinco e biossido di titanio, funzionano come specchi, riflettendo la radiazione, mentre i filtri chimici (benzofenoni, salicilati e cinnamati) assorbono le radiazioni e le convertono in altre forme.

Regole per applicare la crema protettiva

– Utilizzare il prodotto nelle giuste quantità (in genere se ne usa meno di quello necessario) e prima dell’esposizione;

– Applicare nelle aree non protette da abiti;

– Spalmare uniformemente;

– Riapplicare ogni 2 ore o dopo bagni e docce;

– Non esporsi troppo anche se avete applicato la protezione.

– Per i più piccoli, invece, bisogna stare ancora più attenti e oltre alle creme magari usare l’abbigliamento con filtro solare.

 

Crediti Foto: Pixabay; Literallt Darling; Healthy Food Space

 

di Mariposa