5 cose che forse non sai sul mal di testa

Lo sapevate che oggi è la Giornata Mondiale del Mal di Testa?

 

Il mal di testa è un disturbo che colpisce moltissime persone e che, in particolare, affligge noi donne: oggi è la Giornata Mondiale del Mal di Testa e parlarne è d’obbligo, anche per capire le nuove terapie che possiamo sfruttare per star meglio. Il mal di testa può renderci la vita molto difficile, rendendo ogni giorno complicato. fare anche le piccole cose è impossibile, ma non sempre possiamo prendere ferie dal lavoro o riposarci a casa, soprattutto se dobbiamo seguire dei bambini. Ecco 10 cose che forse non sapete sul mal di testa.

Mal di testa autunnale
Anche voi soffrite di mal di testa?

1. Il mal di testa nell’adulto può assumere circa 200 forme diverse.

2. Tra le cefalee primarie la più diffusa è l’emicrania, che è la terza malattia in termini di prevalenza e la sesta causa di disabilità al mondo.

3. In Italia ne soffrono 7,2 milioni di persone, il 12% della popolazione generale e il 18% di quella femminile.

4. Uno studio internazionale, al quale partecipa anche l’Italia, ha dato buoni risultati per prevenire gli attacchi di emicrania con la somministrazione mensile di una terapia a base di anticorpi contro il CRGP, recettore causa dell’insorgenza del mal di testa, come sottolineato da Pietro Cortelli, Professore Ordinario di Neurologia e Direttore Scuola di specialità di Neurologia DIBINEM, Alma Mater Studiorum Università di Bologna IRCCS-ISNB.

5. Altri studi hanno scoperto l’efficacia e l’assenza di eventi avversi per tre modalità di neuro stimolazione esterna: stimolatore transcutaneo sopraorbitario, stimolazione magnetica transcranica e stimolatore esterno del nervo vago.

Fonte: Società Italiana di Neurologia