6 rimedi efficaci per ridurre la ritenzione idrica

 

La ritenzione idrica è un problema molto diffuso tra le donne. Si tratta di un un ristagno di liquidi che si verifica su addome, cosce e glutei. I motivi che determinano quest’inestetismo sono uno stile di vita sbagliato, cattive abitudini alimentari, fumo e alcol in eccesso. La ritenzione idrica dipende dall’alterata circolazione venosa e linfatica che con i liquidi ristagnano insieme anche alle tossine che, a loro volta, alterano il metabolismo cellulare. Ecco 6 rimedi efficaci contro la ritenzione idrica.

1) Attività fisica

Non smetteremo mai di ripeterlo, una quotidiana attività fisica è il miglior rimedio contro la ritenzione idrica. Va bene qualsiasi tipo di fitness aerobico. Bastano anche delle passeggiate quotidiane a passo sostenuto di 40 minuti oppure, se vi sentite più allenate, potete fare la corsa, l’aerobica, lo spinning, il sollevamento pesi, ma anche nuoto o bicicletta. Se ogni giorno state molte ore sedute alla scrivania, prendete l’abitudine di muovere le caviglie così da contrastare la ritenzione idrica causata da insufficienza venosa. Infine, la sera, mettete le gambe in alto, posizionandole su un cuscino e facilitare la circolazione.

2) Alimentazione ricca di fibre

Un’alimentazione ricca di fibre garantisce una corretta fluidità intestinale –  combattendo dunque la stitichezza – e aumenta il deflusso venoso a livello addominale scongiurando così la ritenzione idrica. Il segreto è mangiare ogni giorno almeno quattro porzioni – tra pasti principali e spuntini –  di frutta e verdura. Puntate sugli alimenti ricchi di vitamina C – avevamo parlato dei benifici di questa vitamina in quest’articolo –  come gli agrumi, l’ananas, i kiwi, le fragole ma anche tutte le verdure fresche di colore verde, dall’ insalata, agli spinaci e cavolo nero.

cellulite
Ritenzione idrica addio!

3) Eliminare il sale

Anche se mangiare cibi saporiti è la nostra passione, per  combattere la ritenzione idrica dovete eliminare completamente il sale. Sostituitelo con le spezie e le erbe, perfette inoltre come rimedio anti-gonfiore.

4) Idratare la pelle

Anche un’adeguata idratazione della pelle è fondamentale per combattere la ritenzione idrica.  Ecco perché ci si deve sforzare di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno e di liquidi in genere – tranne le bevande che contengono zuccheri e alcol. Fate un giorno alla settimana una dieta per disintossicarvi a base di liquidi:  acqua,  the e tisane,  succhi di frutta e a pranzo e cena  solo verdure e per gli spuntini la frutta. Concedetevi anche una sauna o bagno turco per stimolare ancora di più il drenaggio dei liquidi.

5) I massaggi

I massaggi linfodrenanti sono ottimi per ridurre la ritenzione idrica per riattivare la circolazione linfatica, responsabile dello smaltimento delle tossine dell’organismo.

6) Creme specifiche

Anche le creme possono favorire il drenaggio dei liquidi e aiutare a contrastare la pelle a buccia d’arancia – meglio se  aiutate da un massaggio localizzato. Preferite le texture a base salina perché il sale, per l’osmosi, è in grado di far eliminare l’acqua. Potete anche fare un bagno con un chilo di sale grosso nella vasca  con acqua tiepida per almeno 20 minuti due volte alla settimana.

Fonte: donnamoderna.com

 

 

di Marianna Feo