Che cos’è la kinesiterapia

 

La kinesiterapia o fisiokinesiterapia è un metodo naturale di trattamento impiegato nell’ambito della fisioterapia. Lo scopo è recuperare le funzionalità di un arto, di un’articolazione in seguito a frattura o comunque a lesione (l’origine della parola – in greco “terapia che utilizza il movimento“).

La  kinesiterapia era già praticata in modo diffuso al tempo degli antichi Greci. Essa si basa sulla stimolazione del sistema nervoso e muscolare e quindi, sui meccanismi stessi del movimento. La terapia viene infatti eseguita  in due momenti: la terapia del movimento con la ginnastica in forma passiva – cioè impostata e guidata dal terapista – o attiva e il massaggio, chiamato massoterapia.

Terapia in forma attiva

In quest’ultimo caso, viene eseguita senza aiuto del terapista a corpo libero o con attrezzi. Oppure anche nell’acqua. Il lavoro fisico eseguito permette ai muscoli di riprendere la forza e l’elasticità che un trauma ha compromesso. I movimenti però devono essere ripetuti secondo la frequenza e la durata prescritte.

Kinesiterapia
Kinesiterapia

Il massaggio

La massoterapia va eseguita per mano di un terapista seguendo un principio di base. Il massaggio parte dalla periferia del corpo per andare verso il cuore e avviene in diverse forme:  frizione, pressione, impastamento, vibrazione e percussione. Esso stimola le terminazioni nervose con benefici alla circolazione sanguigna, al tono dei muscoli e lenisce i dolori.

 

di Marianna Feo