Chirurgia Estetica sotto i 25 anni: la nuova moda

Sempre più giovani ricorrono alla chirurgia estetica, alla ricerca della perfezione e dell'accettazione.

Home > Bellezza > Chirurgia Estetica sotto i 25 anni: la nuova moda

La chirurgia estetica, fino a poco tempo fa, era considerata l’ultima spiaggia per rimuovere imperfezioni e inestetismi, come le rughe, le smagliature o la cellulite. Purtroppo, negli ultimi anni, invece, a ricorrervi sono i più giovani, maschi e femmine, che vorrebbero bucare lo schermo e conquistare la fama sui Social Network.

chirurgia-estetica-under-25

Perché qualcuno di tanto giovane dovrebbe ricorrere alla chirurgia? Perché vorrebbe modificare i propri lineamenti? Secondo gli esperti della comunicazione, nei Social Network passa il messaggio che se sei bello, puoi ottenere tutto ciò che vuoi, come la fama, i soldi e un buon lavoro.

In realtà, questo messaggio non è nuovo: prima la colpa ricadeva sui programmi televisivi e sulle pubblicità. Oggi, invece, sui Social viviamo una sorta di vita parallela, che ci suggerisce di essere perfetti sotto ogni punto di vista: lavorativo, affettivo ed estetico.

chirurgia-estetica-social-network

Di conseguenza, sono molte le richieste di diciottenni che vanno dai chirurghi plastici e chiedono loro un intervento per ritoccare una parte del proprio volto considerata “brutta”. L’Accademia Americana di Chirurgia Ricostruttiva e Plastica Facciale aveva dovuto diramare un comunicato ufficiale in cui sconsigliava agli under 25 la corsa al ritocchino.

Tuttavia, il comunicato non è servito a nulla e le richieste, negli anni, sono aumentate in tutto il mondo, non solo in America, ma anche qui in Italia. Una statistica davvero curiosa e preoccupante indica come gli adolescenti e i ragazzi italiani siano estremamente narcisisti. Pare che passino 5,6 ore a settimana davanti allo specchio, a migliorare il proprio aspetto fisico.

chirurgia-estetica-ritocco

Il problema è che la corsa alla perfezione può condurre a numerosi problemi psicologici. Sono tanti i giovani che non si sentono abbastanza accettati e desiderati e che per questo motivo fanno uso della chirurgia, scegliendo dei modelli a cui ispirarsi. I chirurghi italiani ammettono di ricevere foto di Cristiano Ronaldo, di Angelina Jolie o anche di note Influencer, a cui tutti vogliono assomigliare.

In questo modo, si perde il senso e il contatto con la realtà: si diventa un’altra persona, e a farne le spese sul lungo termine sarà proprio la salute mentale e psicologica del paziente.