Come capire se siamo allergiche al peperoncino

 

Il peperoncino è un alimento ricco di benefici: non tutti riusciamo a mangiarne in grandi quantità, proprio per la sua piccantezza. C’è chi sembra avere la “bocca di amianto” e chi invece preferisce dosi e intensità minori. Fa bene al cuore, alla circolazione e pare sia anche afrodisiaco. Ma talvolta, come tantissimi altri alimenti, può causare allergia o intolleranza. Come riconoscere l’allergia al peperoncino?

Peperoncino per la salute del fegato

Le allergie e le intolleranze alimentare si presentano in modo diverso da persona a persona, anche a seconda della gravità dell’allergia stessa. Ovviamente deve essere diagnosticata da un allergologo, ma noi possiamo fare attenzione ad alcuni segnali che possono indurci a credere di essere allergici.

Il peperoncino può causare problemi ai soggetti più sensibili, ai quali è consigliato di non usarlo o usarlo con parsimonia, anche perché è molto irritante e può causa problemi sia quando ingerito, con disturbi alla digestione, nausea, vomito, diarrea, ma anche alle mucose, per il contatto, con irritazioni, arrossamenti, bruciori, prurito. Stessa cosa se il peperoncino viene toccato con le mani o magari se tocchiamo prima il peperoncino e poi ci portiamo le mani agli occhi.

Occhio, dunque, se soffrite di questi disturbi!

di Redazione