Come combattere il sonno primaverile ogni mattina

Seguiamo questi semplici consigli

 

Il risveglio è uno dei momenti più difficili della giornata, specialmente con l’arrivo della primavera quando la sonnolenza e la carenza di energie si fanno maggiormente sentire. Possiamo migliorare il nostro riseveglio, evitando certe abitudini mattutine. Vediamo quali sono.

Le abitudini da evitare

2015/03/17/sonno
Sonno aq primavera

Posticipare la sveglia

Anche se non vi sentite pronte al risveglio, evitate di posticipare la sveglia di 5 o 10 minuti, perché se subito dopo cadete in un sonno profondo, alzarvi dal letto sarà ancora più traumatico.

Rimanere nel letto

Una volta aperti gli occhi, non cedete alla tentazione di rannicchiarvi nel letto. Piuttosto, allungate le gambe più che potete e stirate tutto il corpo. Lo stretching nel letto aiuta ad affrontare la giornata in modo più felice.

posizioni-per-dormire1
Rimanere nel letto

Controllare il cellulare

Se avete appoggiato il vostro smartphone sul comodino, evitate di controllare i messaggi appena sveglie, altrimenti si rischia di essere sopraffatte dalle richieste, scadenze, imprevisti e problemi, in un momento sbagliato.

Lasciare il letto disfatto

Rifare il letto è un gesto importante per il proseguimento della giornata, perchè aumenta la produttuvità ma, soprattutto, innesca una serie di reazioni a catena, che facilitano poi l’assunzione di altre buone abitudini.

messy bedding sheets and pillow
Letto disfatto

Prepararsi al buio

Non è vero che se tenere le luci spente o le tende chiuse si comincia la giornata nel modo più soft. Il nostro orologio interno è progettato per essere sensibile alla luce e all’oscurità, quindi preparasi al buio potrebbe erroneamente far credere al nostro corpo che sia ancora notte.

Fare più cose insieme

Anche l’essere iperattivi di prima mattina non vi aiuta nel vostro risveglio come bere dell’acqua mentre si ascolta la musica, vestirsi e chiamare un amico mentre si è sulla strada dell’ufficio.  Così facendo sprecate risorse mentali prima di quando ne avrete realmente bisogno.

Fonte: vanityfair.it