Come fare la spesa per una dieta low cost

Tre dispense per tre budget differenti

 

Quante volte vi è capitato di iniziare a seguire una dieta e di accorgervi dopo un po’ che il vostro budget mensile di spesa si è notevolmente alzato? Può succedere molto spesso dato che andare avanti a bresaola, alimenti che non è detto siano di stagione, carne fresca e via dicendo può essere molto dispendioso.
Se non si hanno risorse sufficienti bisogna rinunciare alla dieta? Assolutamente no! Ecco per voi una piccola guida su come impostare le vostra dieta con alimenti budget-friendly prendendo come riferimento per la spesa 3 diversi budget.

Fare la spesa per una dieta con tre budget
Come fare la spesa per una dieta con budget ridotto?

I 5 consigli base per una dieta dal budget low cost

1- Controlla le offerte di tutti i supermercati della zona: in alcuni possono convenire i prodotti secchi, in altri i freschi. Cerca comunque di scegliere il supermercato in cui c’è la più alta concentrazione di prodotti in offerta tra quelli che ti servono.

2- Cerca di comprare prodotti di stagione o in offerta: anche se sulla tua dieta è scritto ananas non è detto che un qualsiasi altro tipo di frutto non possa essere sufficiente, in fin dei conti frutta e verdura sono basilarmente salutari. Lascia il prodotto esotico per l’occasione particolare.

3- Quando trovate in offerta prodotti secchi a lunga deperibilità fate scorta. Anche se vi sembrerà di spendere di più dovete calcolare il risparmio sul lungo termine e, dato che questo tipo di prodotti ve lo permettono, fate dispensa.

4- Sostituite le proteine animali con quelle vegetali. Non vi sto chiedendo di diventare vegetariani, ma semplicemente di diminuire l’acquisto di carne, decisamente più costosa, in favore di prodotti che possono garantirvi le stesse proteine con un budget decisamente più basso: fagioli, lenticchie, noci e via dicendo. Sostituire qualche pasto a base di carne con questi legumi non farà male ne a voi ne tantomeno al vostro portafoglio.

5- Approfittate delle confezioni famiglia e a casa dividete tutto in monoporzioni prima di immagazzinare. E’ il  modo giusto per risparmiare.

A questo  punto non ci resta che fare i conti e mettere insieme la nostra spesa per una dieta low-budget. Vediamo insieme 3 liste di spesa per 3 diversi budget.

1- La dieta ultra-parsimoniosa

Per chi ha un budget ridotto c’è comunque modo di seguire una dieta sana ed equilibrata.

Mettete in dispensa gli alimenti base:

Dieta con budget low cost
Sapevate che il riso integrale è migliore del riso bianco?

A- Riso integrale: il riso integrale è molto economico e ha molti nutrienti che vengono persi dal riso bianco nel processo di lavorazione. In alcuni negozi è possibile acquistarlo in sacchi di grandi dimensioni risparmiando anche sul costo dell’imballaggio (anche madre natura ringrazierà).

B- Fagioli secchi e legumi: ecco l’apporto di proteine che vi permetterà di risparmiare il costo della carne. I fagioli hanno poco grasso e contengono numerose vitamine, sono quindi un ottimo mezzo per ridurre il consumo di carne rossa che, oltre non essere molto economico, è anche ben poco salutare. Come per il riso è possibile acquistare in alcuni negozi legumi secchi a sacchi risparmiando un bel po’ e portando a casa quantità notevoli di questo prodotto.

C- Tonno in scatola: è un’altra interessante fonte di proteine low-budget.

Dieta con budget low cost
La frutta non è mai abbastanza… ma per risparmiare deve essere di stagione

D- Frutta fresca: evitate panini e snack al bar a metà mattinata e sostituite con un po’ di frutta fresca. Banane e mele sono disponibili praticamente sempre a buon prezzo, mentre altri frutti sono ottimi nella loro stagione, come l’anguria o i meloni.

E- Pasta: un alimento non costoso e che soddisfa sempre. Un piatto di pasta con verdure ha un buon apporto di energie e un basso impatto economico.

F- Farina: non so voi, ma io adoro il “fatto in casa” ed è possibile fare da se focacce senza lievito, dolci light senza aggiungere burro o con pochi ingredienti. Siamo a dieta, ma un po’ di diversificazione non fa male.

G- Patate: Buone per saziare e anche per creare molti piatti vari e leggeri.

In frigorifero è sempre bene tenere del latte, delle uova e dello yogurt magro: tutti possono essere utilizzati come pasto, ma anche come base per creare qualche altro piatto “fai da te”.

Nel freezer, invece, tenere sempre una buona dose di verdure surgelate specie se si trovano in offerta. Non è detto si abbia tempo di preparare verdure fresche oppure si potrebbe non averne a disposizione e, anche se il prodotto fresco è altra cosa, il prodotto surgelato può essere una buona via per consumare sempre verdure. In molti paesi si tiene in freezer anche frutta surgelata, in Italia per fortuna non c’è questo bisogno dato che nei supermercati c’è possibilità di trovare tutto l’anno frutta fresca a buon prezzo.

2- Dieta dal budget medio

Alzando un poco il budget potete inserire qualche alimento in più per rendere più ricca e gustosa la vostra dieta. Con un budget medio quindi, alle precedenti provviste, potete aggiungere.

Dieta con budget low cost
Muessli yogurt frutta e noci….la colazione ideale

A- Cereali ad alto contenuto di fibre: ideali da mixare con dello yogurt per uno spuntino salutare adattissimo a regolarizzare l’intestino.

B- Formaggi light: freschi e non eccessivamente grassi sono ottimi per un pranzo in ufficio veloce e facile da preparare.

C- Petto di pollo: è tra le carni più magre e anche tra le meno dispendiose, il modo ideale per inserire un po’ di carne nella dieta.

D- Hummus: fino a poco tempo fa nessuno sapeva di cosa si trattasse, ora questo termine comincia a entrare nei dizionari dei più attenti all’alimentazione. Si tratta di un elemento molto utile in una dieta per evitare condimenti grassi come la maionese. Nei sandwiche che preparate per il vostro ufficio potrebbe rendere l’insieme meno noioso.

E- Semi di girasole: anche qui abbiamo un elemento non molto utilizzato nella cucina italiana eppure, insieme alle noci, sono elementi in grado di apportare grassi salubri e proteine.

Nel freezer potete inserire verdure surgelate come i broccoli, che insieme agli spinaci, permettono una grande varietà di piatti (focacce con verdure, zuppe, contorno per altri piatti etc.). Potete tenere anche lamponi o fragole surgelate: costano meno dei corrispondenti freschi e possono essere gustati senza aggiunta di zuccheri da soli o con yogurt per un dessert veloce. Tra i prodotti surgelati potrebbe essere un’idea tenere anche dei gamberi surgelati: è vero che il sapore non è lo stesso di quelli freschi, ma se si trova un’offerta possono stare in freezer fino a 9 mesi e sono comunque un’ottima fonte di proteine magre… oltre a essere velocissimi da cucinare.

In frigorifero potete aggiungere una verdura come i funghi oppure frutta come il melone (solo se di stagione) o l’ananas.

3- Dieta ad alto budget

Per chi può permettersi di spendere un po’ di più per la propria dieta, le alternative sono anche maggiori, ma bisogna sempre dire che non è necessario spendere una fortuna per seguire una dieta equilibrata. Quindi, oltre ciò che abbiamo elencato, potreste portare a casa dal supermercato anche:

Dieta con budget low cost
Una bella zuppa di lenticchie, ideale in inverno non trovate?

A- Lenticchie: ecco un’altra stupenda fonte di fibre e proteine in sostituzione della carne, un po’ più costosa dei fagioli, ma eccezionale per zuppe, contorni e anche per altre specialità… mai provate le polpette di lenticchie?

B- Yogurt greco: più costoso del cugino yogurt bianco magro, ma fonte di una maggiore quantità di proteine sicuramente.

C- Patate dolci di produzione controllata: le patate sono tra le verdure che maggiormente possono assorbire pesticidi quindi quando possibile comprate patate organiche o di produzione green, insomma meglio spendere un po’ di più.

D- Cavolo di produzione controllata: verdura eccezionale per una dieta, ma con gli stessi problemi delle patate, quindi cerchiamo i marchi biologici, molto meglio sicuramente.

E- Mele biologiche: Seguono patate e broccoli per i rischi di contaminazione

F- Peperoni biologici: ricca fonte di vitamina C

G- Vino: se avete un budget adeguato potete permettervi un po’ di vino che, come studiosi dicono, nelle giuste quantità non è di certo un problema per la salute, né tantomeno per una dieta.

Dieta con budget low cost
Ricercate prodotti biologici

Cosa ne dite? Quale budget potete permettervi? E soprattutto: siete sicure che la scusa di non avere abbastanza soldi regga ancora per non iniziare un’alimentazione equilibrata?