Come proteggere la pelle dal freddo invernale

I rimedi della nonna utili per nutrire e proteggere le labbra, la pelle del viso, dei piedi e delle mani

 

Durante questa stagione, la nostra pelle è più sensibile e delicata a causa del freddo invernale, dello stress e dell’inquinamento ambientale che ci circonda, inoltre ci si mette pure il sole, che, anche se non si vede, c’è anche in inverno!
Di ore all’aria aperta ne passiamo parecchie anche in inverno, per andare a lavorare, uscire in pausa pranzo o per fare sport, meglio quindi correre ai ripari, proteggendo la pelle, non solo con creme nutrienti e protettive o con make up che abbiano almeno un fattore di protezione SPF 20, ma anche con alcuni rimedi della nonna adatti per affrontare le temperature più basse: pediluvi, cura delle labbra, impacchi alle mani e maschere viso a base di miele.

Maschera viso

Maschera viso a base di miele

Per riequilibrare la pelle del viso, è opportuno applicare un maschera nutriente a base di miele almeno due volte a settimana.

Per realizzarla non dovrete far altro che mescolare due cucchiai di panna da cucina, con un cucchiaio di miele e uno di olio extravergine di oliva, applicare il composto ottenuto sul viso e collo e lasciare agire per 15 minuti circa. Infine risciacquate con acqua tiepida e applicate una crema notte massaggiando per qualche minuto.

Il pediluvio

Pediluvio

Capita spesso durante l’inverno di avere i piedi congelati dal freddo, anche con i calzini indosso! Per rimediare a questo problema, riempite una bacinella con acqua calda, aggiungete due cucchiai di sale grosso e mettete i piedi in ammollo per circa 10 minuti, dopodiché tamponate con un asciugamano pulito e applicate una crema nutriente.

Per far sì che la crema agisca efficacemente, avvolgete i piedi con la pellicola trasparente da cucina per 15 minuti circa, infine risciacquate con acqua e bicarbonato e asciugate bene, insistendo soprattutto fra le dita.

Gommage

Gommage a base di miele e farina d’avena

Grazie al gommage o scrub, è possibile rimuovere lo strato superficiale di cellule morte e favorire pertanto l’ossigenazione dei tessuti e il rinnovamento della cute.

Il segreto per ottenere un perfetto scrub è quello di utilizzare sostanze dalla consistenza granulosa, miscelate a ingredienti cremosi, come ad esempio miele e farina d’avena. Il miele ha un potere nutritivo e addolcente e l’avena è leggera e addolcente. Miscelate i due composti in parti uguali, massaggiate delicatamente su viso e corpo e risciacquate con cura. Non avete la farina d’avena? Sostituitela con della farina qualsiasi o dello zucchero semolato.

Cura delle mani

Impacco alle mani con l’olio di oliva

Per rimediare agli arrossamenti e alle screpolature causate dal freddo, fate un leggero gommage sulle mani e applicate almeno un paio di volte a settimana, un impacco a base di olio di oliva.

Per realizzare l’impacco, mescolate un cucchiaio di olio di oliva a due noci di crema per le mani, infilate i guanti di lattice senza talco e tenete in posa per 20 minuti. Meglio farlo di sera e lasciare agire per tutta la notte, senza risciacquare.

Cura delle labbra

Picchiettare le labbra

Per evitare che le labbra si screpolino, ogni mattina applicate la crema anche sulla bocca, tamponando con una velina, dopodiché prima di uscire applicate il burrocacao e rossetto, meglio se con proprietà nutrienti.

La sera, invece, picchiettate le labbra con un bastoncino di cotone intinto nell’olio di borragine, molto ricco di omega 6!

Bagno caldo

Bagno caldo nel latte

Un altro rimedio della nonna, molto efficace per combattere il freddo invernale, è fare un bagno caldo. Non il solito bagno caldo che facciamo tutti i giorni, ma riempire la vasca con acqua calda e aggiungere 5-6 goccie di avena o di olio di lavanda.

Mentre una volta al mese invece va fatto un bagno nel latte. Non ci credete? Era il trattamento di bellezza di Cleopatra e quello dei vip ora: il latte, infatti, di qualsiasi tipo (capra, mucca, pecora ecc.) contiene proteine, amminoacidi essenziali, minerali e vitamine, utili per la cura della pelle, svolge un delicato peeling e ha una straordinaria funzione idratante, emolliente e calmante sulla pelle secca, stressata e irritata.

Occorrono circa 2 litri di latte intero e si possono aggiungere anche petali e oli essenziali di rosa, oppure aggiungere due manciate di sale, sciogliere una tazza di miele con un litro di latte caldo e versare il latte nell’acqua con mezzo cucchiaino di olio di germe di frumento. Se avete la pelle secca o impura, potete sostituire la miscela di latte e miele con sette litri di siero di latte. Insomma, molte sono le varianti, l’importante e stare ammollo per circa 20-30 minuti, nel mentre potete sorseggiare una tisana e fare un massaggio, che aiuta ad assorbire meglio il latte.

Fonti foto: makeupandbeauty, atozenmassage, sandersmed, milkbath