Come realizzare un’acconciatura Beehive in stile anni ’60

 

Negli anni ’60 era l’acconciatura must have: l’hairstyle Beehive, con capelli cotonati e pettinati verso l’alto, ripiegati poi sulla cima della testa, per creare l’effetto di una cipolla o di un nido di api, era gettonatissimo tra le star più in voga dell’epoca, da Audrey Hepburn a Brigitte Bardot. Come sempre, le mode del passato ritornano ed ecco che star come Amy Winehouse hanno fatto tornare di tendenza questa acconciatura, che venne inventata da Margaret Vinci Heldt, parrucchiera italo-americana di Chicago.

beehive-hairstyle
Ecco l’hairstyle Beehive

Proprio in questi giorni, la creatrice di un’acconciatura tanto famosa è venuta a mancare, all’età di 98 anni. Chissà se lei si è resa conto di aver compiuto una vera e propria rivoluzione nel mondo della bellezza femminibile, grazie a un’acconciatura resa possibile dall’introduzione della lacca spray, una invenzione del secondo dopoguerra che ancora oggi abbiamo tutte nel nostro bagno.

Margaret Vinci Heldt
Margaret Vinci Heldt

Il Beehive debuttò ufficialmente nel febbraio del 1960: gli anni precedenti, gli anni ’50, erano stati caratterizzati da acconciature piatte. Potete immaginare lo choc di un hairstyle vaporosissimo come quello inventato dalla donna, figlia di un bottaio e di una casalinga siciliani, famosa in America da anni, da quando nel 1954 aveva vinto una gara nazionale per la parrucchiera dell’anno.

beehive-hairstyle1
Pronte a cotonarvi?

Volete anche voi un’acconciatura Beehive in perfetto stile anni ’60? Ecco qui sotto il video tutorial da seguire passo dopo passo:

di Redazione