Cosa mangiano gli atleti olimpici a colazione?

 

Chi pratica sport non dovrebbe includere nella propria dieta cereali, cornetto, frutta o caffé. Secondo un rinomato allenatore  di atleti che partecipano alle Olimpiadi, la miglior colazione per uno sportivo dovrebbe essere a base di carne e nocciole per alzare il livello di dopamina e acetilcolina, due neurotrasmettitori fondamentali per la concentrazione e l’attività fisica.

Una colazione iper-proteica quindi, anche se è importante variare quotidianamente la tipologia di carne (cervo, pollo, tacchino, bufalo) aggiungendo anche pesce come il salmone o le uova – preferibilmente cotte in camicia.

La colazione degli atleti

Importante è anche la varietà di nocciole: pistacchi, macadamia, mandorle, noci, anacardi. Una dieta mattutina di questo tipo aiuta a mantenere un buon livello di zucchero nel sangue senza picchi glicemici.

Per gli allergici alle nocciole, l’allenatore raccomanda di sostituirle con frutti che abbiano un basso indice glicemico come l’avocado, mirtilli, ribes, pesche, prugne, more, olive, lamponi e albicocche.

Fonte: huffingtonpost.it

di Marianna Feo