Cos’è il Test Hpv che sostituisce il Pap Test?

Ecco cosa dobbiamo sapere.

Il Pap Test non sarà più uno degli esami di prevenzione da fare per individuare in tempo lesioni pre cancerose al collo dell’utero. Presto andrà in pensione in tutta Italia. Ma state tranquille, perché al suo posto arriverà un nuovo esame di screening decisamente più efficace e utile, che da qualche tempo è già realtà in sei regioni del Centro Nord. Stiamo parlando del Test Hpv, che dovrebbe arrivare in tutta Italia entro il 2020. Il Pap Test non verrà del tutto abbandonato, ma utilizzato nei casi di positività del nuovo esame diagnostico. Cos’è il Test Hpv?



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Da più di 70 anni il Pap Test ci aiuta a ottenere una diagnosi precoce per quello che riguarda il tumore al collo dell’utero, ma oggi potrebbe non servire quasi più grazie all’arrivo di un nuovo esame più efficace per scoprire la presenza del Papilloma Virus. L’Hpv è un virus purtroppo molto diffuso, che si trasmette per via sessuale. Molti ne sono portatori senza saperlo.

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Alcuni virus HPV possono favorire l’insorgenza del tumore del collo dell’utero. Questo nuovo test è in grado di scoprire eventuali anomalie ancora prima che si presentino le lesioni visibili con il Pap Test, quindi consengono ai medici di intervenire prima. Il test è semplicissimo e indolore: si preleva un campione di cellule della cervice uterina e si analizzano.

Entro il 2018, secondo il Piano Nazionale di Prevenzione del Ministero della Salute, tutte le regioni dovrebbero prevedere il Test HPV come primario per le donne tra i 30 e i 64 anni, anche se l’Osservatorio Nazionale Screening sostiene che alla fine del 2017 si erano adeguate alle direttive solo Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Toscana, Umbria e Basilicata.

Sono a buon punto Abruzzo, Valle d’Aosta, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise e Trento. Hanno appena iniziato il percorso Sicilia e Calabria, mentre non sono partite Friuli, Marche, Puglia, Sardegna e Bolzano. Entro il 2020 l’Italia dovrebbe essere a regime. Siamo tra i Paesi più avanti al mondo, e, tra quelli europei, solo l’Olanda è al nostro livello“.

Il test è più efficace del Pap Test, che non andrà del tutto in pensione ma rappresenterà il secondo passaggio dell’approfondimento diagnostico in caso di positività.