Ecco perché le vostre ascelle possono avere un cattivo odore

Sarebbe tutta colpa di una proteina.

In estate non c’è sofferenza più grande che sentire in giro cattivi odori. Quando prendiamo la metro, al supermercato, persino in ufficio o in ascensore il nostro olfatto viene infastidito da odori davvero insopportabili, che spesso arrivano dalle ascelle del nostro vicino. Non tutti hanno ancora capito che quando si suda bisognerebbe lavarsi di più e che non basta mettere il deodorante (mannaggia alla pubblicità che dice che più sudi più profumi, non è vero!). Ma lo sapete che il cattivo odore delle ascelle potrebbe essere provocato da una proteina? E’ lei la colpevole!


I ricercatori dell’università di York hanno condotto uno studio, poi pubblicato sulla rivista ELife, hanno scoperto che l’odoro aspro e pungente che di solito arriva dalle ascelle sudate è colpa di una proteina. Una ricerca importante che potrebbe mettere a punto deodoranti che funzionano maggiormente. A patto di lavarsi prima, ovviamente.

Il gruppo di ricerca, in un precedente studio, aveva scoperto che un piccolo gruppo di batteri della specie dello Stafilococco provocava quell’odore che ci fa star male al solo pensiero di dover stare vicino a una persona che suda molto. I ricercatori, però, non sapevamo come i batteri trasformassero le molecole facendole puzzare così tanto.

Gli stessi studiosi hanno ora scoperto quello che accade: è tutta colpa della struttura molecolare di una proteina che consente ai batteri di inghiottire i composti inodore del sudore, provocando poi tutti quei cattivi odori che ci fanno storcere il naso e sognare di essere da un’altra parte.

Gavin Thomas, coordinatore dello studio, spiega. “La pelle delle nostre ascelle offre una nicchia unica per questi batteri. Molti deodoranti oggi agiscono un po’ come una bomba nucleare sotto le ascelle, inibendo o uccidendo gran parte dei batteri presenti per prevenire i cattivi odori, ma in realtà è solo un piccolo numero di loro a causarli“.

Adesso che sappiamo cosa accade, riusciremo a dire addio per sempre alle ascelle che puzzano? Magari!