Ecco perché non dobbiamo bruciare toast e patate

Ne va della nostra salute!

A quanti capita di bruciare il toast di prima mattina? Abbiamo sonno, ci distraiamo facilmente ed è un attimo che la nostra fetta di pane passi dal cotto bene al troppo cotto, per arrivare al bruciato. Fate attenzione, però, perché il toast bruciacchiato non fa assolutamente bene alla salute, così come non fanno bene altri alimenti cotti troppo e che presentano il classico colore del cibo che è troppo cotto, addirittura bruciato. Ma quali sono questi alimenti e perché sono pericolosi per la nostra salute?

Occhio a non bruciare i toast!

Non dobbiamo mangiare toast bruciacchiati, ma nemmeno patate, pane, patatine fritte che sono cotti oltre al loro punto di cottura. Perché non dobbiamo farlo? Per evitare di mangiare, oltre all’alimento, anche unasostanza chimica che potrebbe causare il cancro.

Gli alimenti bruciacchiati sono potenzialmente pericolosi, come sottolineato ancora una volta dagli esperti inglesi della Food Standards Agency (Fsa): l’acrilammide, la sostanza che si forma quando superiamo il punto di cottura e quando gli alimenti amidacei vengono arrostiti, fritti o grigliati ad alte temperature per troppo tempo.

Attenzione, allora: meglio non arrivare a bruciacchiare i cibi che portiamo in tavola!

Donna si fa il filler per riempire il viso: ecco il risultato

Perché le castagne gonfiano la pancia?

Cosa la forma del mento rivela della nostra personalità

Dolori mestruali, cinque trucchi per sopravvivere

Frangia colorata: le dritte per cambiare stile e farsi notare

Hennè su capelli castani: come si prepara e i risultati

Perché devi smetterla di sognare di entrare nei pantaloni più stretti (e accettarti)