Google aiuta chi soffre di allergia

Ecco come!

Home > Bellezza > Google aiuta chi soffre di allergia

Soffrite di allergia? Vi capiamo, anche perché nel mondo siamo in tanti a starnutire, lacrimare, tossire o avere altri sintomi nella stagione delle allergie che, di solito, arriva puntuale in primavera. Sappiate che i pollini sono un problema che riguarda milioni di persone in ogni angolo del mondo. Sappiate che però presto le cose potrebbero cambiare, perché è in arrivo la soluzione. E a proporcela è Google, il motore di ricerca che da anni ci risolve tantissimi problemi di diversa natura.

Al momento la soluzione arriva solo per gli utenti degli Stati Uniti, ma speriamo che presto possa arrivare in tutto il mondo. Il sistema è facile ed è già utilizzato da molti ospedali italiani, che forniscono un meteo speciale, quello della diffusione dei pollini nelle diverse aree. Google farà lo stesso implementando queste previsioni sul motore di ricerca.

Il progetto è realizzato in collaborazione con la società The Weather Channel, fornendo informazioni dettagliate sulla diffusione dei pollini nelle diverse parti degli Stati Uniti: indicherà quali pollini, quali reazioni danno, come agire. Insomma, un servizio decisamente utile, che invierà anche notifiche per capire quando i pollini raggiungono il loro apice massimo.

Nisha Masharani, manager di Google, spiega come è nata l’idea: “Ci siamo accorti che ogni anno, le ricerche sulla diffusione dei pollini aumentano da aprile a maggio e a settembre, per questo motivo volevamo dare un aiuto diretto e immediato a coloro che soffrono di questo problema“.

Quando sarà attivato, scrivendo su Google “pollen forecast” si potrà accedere a una finestra con tutte le informazioni che ogni giorno gli allergici cercano e non solo in primavera, ma ogni anno.

Lo vogliamo anche in Italia, per favore, Google…